Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 22.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dall'imposta di soggiorno 142mila euro in più rispetto al previsto

Presentato il bilancio consuntivo: ottime percentuali di realizzazioni per Imu e Tari, ma la vera sorpresa è l'aumento costante del gettito da parte dei turisti rispetto alle attese.

Nel 2018
Dall'imposta di soggiorno 142mila euro in più rispetto al previsto

La Spezia - Sfiora il 99 per cento la quota di tributi pagati dagli spezzini nel 2018. E' quanto emerge dal rendiconto di esercizio licenziato questo pomeriggio dalla commissione Bilancio presieduta da Giacomo Peserico. L'illustrazione della delibera che contiene i numeri del consuntivo è stata fatta dal sindaco Pierluigi Peracchini, titolare della delega al Bilancio, affiancato dalla dirigente dei Servizi finanziari Barbara Rodighiero.

Per quanto riguarda l'Imu Palazzo civico prevedeva un'entrata di 20 milioni di euro e il denaro effettivamente riscosso nel 2018 è stato pari a 18.828.118 euro, con uno scostamento negativo di 1.171.881 euro e una percentuale di realizzazione del 94,14 per cento. E andata diversamente per quel che riguarda il riaccertamento Imu, dove a fronte di un'entrata attesa di 5.655.263 euro, l'effettiva somma versata è stata di 5.711.811, con un extragettito di 56.360 euro e una percentuale di realizzazione del 100,99 per cento. L'altra voce che supera i 20 milioni di previsione è quella relativa alla Tari, per la quale l'ufficio fiscale comunale prevedeva un gettito di 23 milioni e 383mila euro, tutti effettivamente giunti nelle casse comunali. Anche per il recupero dell'evasione della Tari le previsioni sono state completamente rispettate, con un'entrata di 675.347 euro, identica alle attese.
Lo stesso dicasi per l'addizionale Irpef: 7 milioni e 900mila euro dovevano essere e quelli sono stati.
E' andata peggio per la percentuale di realizzazione di tributi come la Tasi, con una riscossione di 115.038 euro su 120mila, pari al 95,86 per cento, e il relativo recupero dell'evaso (40.505 euro su 50mila, equivalenti all'81,01 per cento). Centrato quasi in pieno l'obiettivo di entrata per il Canone di installazione dei mezzi pubblicitari: dei 900mila euro previsti ne sono entrati a Palazzo civico 898.567, con un mancato gettito di 1.432 euro (99,84 per cento). Per quel che riguarda i Diritti sulle pubbliche affissioni l'assessorato al Bilancio aveva previsto entrate per 83mila euro, ma ne sono stati incassati solamente 74mila, pari all'89,15 per cento.
Spicca, per il dato percentuale e per la crescita costante, la voce che concerne l'imposta di soggiorno: la previsione iniziale parlava di 1 milione 383mila euro, saliti a 1 milione e 433mila euro nella previsione assestata di metà anno, ma il consuntivo ha fatto registrare una entrata di 1.575.344 euro, ovvero il 109,93 di quanto atteso.
A tutto questo si aggiungono i 14.813.858 euro del Fondo di solidarietà per un totale di circa 75 milioni di tributi, dei quali mancano all'appello poco meno di un milione di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News