Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 13.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Costa: "Pd ancora astenuto sui milioni per Spezia. Paita: "Non potranno essere utilizzati"

Il consigliere regionale: "Come pensano di fare gli interessi dei territori da Roma, se non fanno farli nemmeno ora che sono in Liguria?". La replica: "Fanno i furbi in campagna elettorale, li abbiamo scoperti".

BOTTA E RISPOSTA
Costa: "Pd ancora astenuto sui milioni per Spezia. Paita: "Non potranno essere utilizzati"

La Spezia - "Errare è umano, perseverare è diabolico. Oggi in Regione, in Commissione bilancio, il Partito democratico si è nuovamente astenuto sulla variazione di bilancio con la quale la giunta regionale intende assegnare 7.6 milioni di euro alla riqualificazione urbana della Spezia". Il consigliere regionale Andrea Costa, candidato alla Camera come capolista di 'Noi con l'Italia' nel collegio plurinominale Liguria 2 (La Spezia-Genova), va all'attacco del Partito democratico. La variazione di bilancio - oggi in Commissione per ricevere il parere finale - è stata comunque approvata e sarà discussa dal consiglio il 6 marzo. "Quello della capogruppo Paita e degli altri consiglieri Pd è un atteggiamento che si fatica a capire - continua Costa -. Ancora una volta dimostrano di essere lontani dalle esigenze dei cittadini e del territorio, e di anteporre a queste gli interessi e le logiche di partito. Visto che alcuni di loro sono candidati alle politiche - compresa la menzionata Paita -, mi chiedo come si possa pensare che siano in grado di fare gli interessi dei territori da Roma, visto che non sanno farli neanche ora che sono Liguria. E poi nel suo intervento Paita ha dimostrato di fare confusione, chiedendo di progetti, di procedure... Qua parliamo di fondo strategico: c'è un'amministrazione comunale, quella spezzina, che si è assunta la responsabilità politica di individuare una serie di interventi, e c'è una giunta regionale che li ha valutati strategici e ha deciso di assegnare risorse per quasi 8 milioni. Di questo parliamo. Ma il Pd non lo capisce perché è un partito sempre più lontano dalle persone e dalla realtà".

Come annunciato le opere che i 7.6 milioni andranno a sostenere sono la riqualificazione di Piazza del mercato, Piazza Beverini, Via Diaz/Via Mazzini, Piazza Chiodo e giardini storici, la realizzazione della Passerella su Viale Italia e il restauro e la valorizzazione dell'ex Convento delle Clarisse. Ma Raffaella Paita parla senza mezzi termini di "progetti sbandierati" che "sono aria fritta: "Oggi abbiamo scoperto la verità. In Commissione la maggioranza di destra ha voluto a tutti i costi tenere la commissione a febbraio, per provare a vendersi questo mutuo per realizzare alcuni interventi nella città della Spezia. Abbiamo chiesto all’assessore al bilancio (il presidente Toti) di conoscere i progetti che stanno alla base della richiesta di finanziamento, perché ci sembra molto difficile che 7,6 milioni bastino per realizzare la passerelle pedonale che collega i giardini storici alla passeggiata Morini e le riqualificazioni di piazza Beverini e piazza Cavour. In particolar modo, al fine di poter esprimere un voto in Consiglio regionale, vorremmo sapere se il progetto di riqualificazione di piazza Beverini comporti l’eliminazione dei parcheggi, ipotesi che ci vede fermamente contrari. Dopo la commissione di oggi però è tutto molto più chiaro: probabilmente non esiste alcun progetto per questi interventi e i soldi annunciati - solo per scopi elettorali - non potranno mai essere spesi. A confermarlo c’è la data limite imposta dalla destra per utilizzare questi finanziamenti: il 31 dicembre 2018 (altrimenti non potrebbero attingere al Fondo strategico). Ma questo vuol dire che entro quella data – cioè fra appena 10 mesi – dovrebbero esserci già i progetti (che ancora non ci sono) e l’affidamento dei lavori. Una cosa praticamente impossibile. E a dirlo è stato lo stesso Toti oggi in commissione. Quindi ricapitoliamo: i soldi per La Spezia sono come quelli del Monopoli e le opere promesse non verranno mai realizzate. Hanno provato a fare i furbi perché ci sono le elezioni, ma noi li abbiamo scoperti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News