Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Agosto - ore 10.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Centrosinistra avanti nel collegio spezzino, ma il vantaggio è minimo

I dati forniti a CDS dalla piattaforma Duetredue evidenziano un sostanziale equilibrio: centrosinistra al 33 per cento, M5S al 30 e centrodestra al 29. Nessuna speranza per Liberi e uguali nel collegio uninominale.

I dati più recenti a disposizione
Centrosinistra avanti nel collegio spezzino, ma il vantaggio è minimo

La Spezia - L'incertezza su quello che sarà il quadro politico dopo le elezioni del 4 marzo regna sovrana. Il dato è chiaro a livello nazionale, con le difficoltà per qualunque schieramento di raggiungere la maggioranza e formare un governo. E l'indeterminatezza è ancor più marcata se si restringe il campo entro i confini liguri. La miglior fotografia di una situazione politica senza padroni nel territorio della Liguria è quella fornita dalla piattaforma Duetredue, lanciata in Rete nei giorni scorsi da un gruppo di giovani spezzini e genovesi: Stefano Gaggero, Lorenzo Azzolini, Andrea Massera e Marianna Pederzolli. La mappa interattiva dello Stivale (clicca qui), suddiviso nei 232 collegi uninominali della Camera, si colora del blu del centrodestra nel nord e nel sud Italia, con qualche macchia gialla del Movimento cinque stelle nelle isole e nei pressi della Capitale e una grossa fetta di arancione della coalizione guidata dal Pd tra Romagna e Toscana, con una dependance in Alto Adige. Tutto il resto, Liguria compresa, è grigio. A indicare che non c'è una prevalenza netta di nessuno schieramento.
Il team di Duetredue ha infatti deciso di rendere graficamente evidenti le aree di predominio con i colori degli schieramenti più accesi quando c'è un vantaggio tra il primo e il secondo superiore al 15 per cento (collegio sicuro), di un colore più tenue quando la percentuale è compresa tra il 15 e il 5 (collegio probabile) e di un neutrale grigio se il vantaggio è ridotto al di sotto del 5 per cento (collegio i bilico).
Nei sei collegi liguri, corrispondenti alle province di Imperia, Savona e La Spezia, al Tigullio e ai due metropolitani di Genova, al momento non c'è la prevalenza di nessuno dei tre schieramenti principali, con Liberi e uguali che conferma come nel resto d'Italia di non avere alcuna chance di elezione nel contesto maggioritario. Tra centrodestra, centrosinistra e M5S ci potrebbe essere una spartizione equa di 2 deputati per ciascuno con il centrodestra storicamente più forte nell'Imperiese e nel Tigullio, il centrosinistra nello Spezzino e nel Savonese e i grillini propheti nella patria del Movimento.

La situazione nel collegio spezzino
Se a livello nazionale il centrodestra nell'ultimo anno ha soffiato la testa al centrosinistra raggiungendo il 35,8 per cento, davanti agli storici avversari che hanno il 28 per cento, il Movimento cinque stelle al 27,2 e Liberi e uguali al 6,4, nel collegio spezzino il quadro si inverte, ma senza un predominio netto.
I dati forniti a CDS da Duetredue sulla base della media dei sondaggi più recenti danno infatti n vantaggio il centrosinistra con il 33 per cento, seguito dal Movimento cinque stelle al 30, il centrodestra al 29 e Liberi e uguali al 7.
"Quello del centrosinistra - spiega Azzolini, lo spezzino del gruppo - in questo caso è un vantaggio puramente "tecnico". I margini sono troppo ridotti per determinare una situazione di vero vantaggio di qualcuno. I tre schieramenti se la giocano, così come nel resto dei collegi liguri: nessuno è così forte da avere sicurezze. E con un'affluenza che si prevede bassa sarà sufficiente lo spostamento di un numero ridotto di elettori per incidere in maniera pesante sul voto, che potrebbe essere abbondantemente influenzato dal contesto nazionale e dalla campagna elettorale".
Questa la situazione attuale nel collegio uninominale per la Camera, che può essere presa come termometro della situazione anche per quel che riguarda il Senato e per valutare i rapporti di forza anche nel computo dell'elezione al proporzionale di deputati e senatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News