Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Marzo - ore 09.05

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Centrodestra in festa, ma il Pd vede il bicchiere mezzo pieno: "Obbiettivi centrati"

Treno di commenti ai risultati delle elezioni provinciali, che hanno visto Giampedrone e soci accorciare le distanze.

Centrodestra in festa, ma il Pd vede il bicchiere mezzo pieno: `Obbiettivi centrati`

La Spezia - Le elezioni provinciali, tanto endogamiche e freddine, non sono cosa da maratone mentaniane. Ma il rito dei commenti è un must, come per gli altri appuntamenti elettorali. La tornata spezzina - che ha visto una ristrutturazione dei rapporti di forza tra centrosinistra e centrodestra: da 7 a 3 a 6 a 4 - non fa eccezione. I protagonisti - chi sugli amati social, chi con una nota stampa - oggi hanno onorato il classico day after, ed è chiaro che gli entusiasmi vadano cercati più che altro in casa di conservatori e moderati, convinti di aver rosicchiato un altro po' di gap e pronti alla caccia grossa delle comunali spezzine.

"A me queste elezioni provinciali senza il voto del popolo proprio non riescono a piacere ma, dopo il risultato storico di tutto il centrodestra con quattro eletti, non posso che ringraziare uno ad uno i 153 amministratori locali che hanno contribuito con il loro voto a questo grande successo". Parola di Giacomo Raul Giampedrone, assessore regionale. "Un pensiero ed un 'bravi bravi' particolare per i nostri due sindaci 'arancio' Andrea De Ranieri e Loris Figoli - commenta ancora il Giampe regionale - che hanno totalizzato due risultati personali straordinari in termini di preferenze! Complimenti anche agli altri due eletti Kistopher Casati e Alessandro Rosson che completano la nostra squadra di consiglieri provinciali. Oggi la strada per Spezia è più vicina... Insieme si vince!". Dopo i complimenti fraterni a De Ranieri e Figoli e l'abbraccio a Casati e Rosson, l'ex primo cittadino amegliese coglie l'occasione per una punturina: "Un pensiero affettuoso per i reduci del centrodestra (perdente) che fu e che avevamo fatto premonizioni disastrose per questa tornata elettorale. Avanti così che le beccate tutte!". Un sms che, per esempio, risuonerà bollente nello smartphone di Luigi Morgillo.

"Il consigliere regionale Andrea Costa, uno dei fondatori di 'La Spezia Popolare', il Movimento Civico che si sta preparando alle prossime elezioni comunali - si legge poi in una nota diramata dal quartier generale del consigliere regionale ex sindaco di Beverino -, è soddisfatto per il buon risultato della lista di centrodestra che ha ottenuto circa diecimila preferenze in più rispetto alle passate consultazioni". Spiega l'amministratore maratoneta: "Ritengo si tratti di un risultato importante: mi congratulo con gli eletti tutti e auguro loro un buon lavoro. Sono certo che i nuovi consiglieri sapranno lavorare al meglio per il bene comune". Costa pone in particolare l’accento "sul brillante risultato ottenuto da uno dei componenti della lista di centrodestra, Kristopher Casati, vicesindaco di Follo e coordinatore provinciale di 'La Spezia Popolare'. Casati, infatti, ha ottenuto ben 9714 voti, pari a 47 grandi elettori, risultando così in assoluto il primo fra gli eletti di tutte le liste che hanno partecipato alla competizione elettorale. Si tratta di un risultato importante. Significa che molti condividono la grande stima e la fiducia che io nutro nei confronti di Casati. Sono certo che saprà mettersi al servizio del territorio, del quale ben conosce problemi ed esigenze".

L'entusiasmo di Andrea De Ranieri: "Un ringraziamento speciale va al mio amico Giacomo Raul Giampedrone che ha fortemente creduto nella validità politica di questa tornata elettorale per la Provincia. C'è un lavoro enorme da fare riguardo alle competenze residuali della Provincia ma sicuramente il mio lavoro si concentrerà sulla viabilità e i servizi. Abbiamo recuperato come coalizione un consigliere in più rispetto a due anni fa e questo è positivo perché conferma il trend di crescita della nuova proposta politica di cui la Regione con Giovanni Toti è il principale ispiratore". L'attuale primo cittadino amegliese si dichiara "a disposizione di tutti quelli che hanno creduto in questo progetto per portare avanti le molte istanze inascoltate da anni che provengono dalla Valdimagra". Il collega Loris Figoli annuncia che "sarà un lavoro complicato, in un Ente assai maltrattato! Grazie ai tanti amministratori che mi hanno sostenuto con amicizia!".
Parla di "risultato eccellente" il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Alessandro Rosson, che piomba in provincia conquistando "il quinto posto assoluto e con ben quattro voti di consiglieri comunali alla Spezia è il più votato nella città capoluogo", come spiega l'avvocato esponente di Fdi, consigliere a Bonassola, che nel capoluogo ha potuto contare sull'infaticabile lavoro del consigiere Maria Grazia Frijia.

E che dice la campana del Pd? "Partito democratico - così in una nota il segretario provinciale Federica Pecunia - ha centrato tutti i suoi obiettivi; nella composizione della lista infatti sono stati rappresentati tutti i territori, inclusa Spezia, perché volevamo dare un segnale unitario e provinciale. Sappiamo già infatti che di qui a pochi mesi la fine del mandato Federici vedrà le naturali dimissioni di Venturini, al posto del quale entrerà un'altra donna, Barbara Michi, consigliere comunale di Bolano che andrà a accrescere la nostra rappresentanza in val di vara. Sarà così da subito un consiglio plurale e rappresentativo e in seguito anche più al femminile, date le tre donne presenti nella nostra lista! Nell'analisi del dato il Pd si riconferma il partito prevalente a livello provinciale. Spiace non aver colto l obiettivo del settimo consigliere, purtroppo infatti l'assenza inevitabile di alcuni consiglieri di maggioranza non ci ha consentito la riconferma anche nel numero. Saremo impegnati da subito anche come partito a intraprendere una discussione anche a livello Nazionale sul futuro delle Provincie, a seguito della mancata Riforma Costituzionale che ha cambiato gli scenari, per capirne il loro ruolo futuro e la loro funzione. Intanto continuiamo a occuparci dei territori con impegno e capacità. Grazie anche a coloro che al momento non sono stati eletti nelle nostre fila, grazie per aver lavorato all'obiettivo di tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure