Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Centrale Enel, un torrido consiglio comunale

Pubblico come non se ne vedeva da anni a palazzo civico per la discussione sul futuro di Vallgrande. Sindacati: “Oltre all’impianto a gas auspichiamo la creazione di un sito di produzione da rinnovabili”.

Dibattito per una notte

La Spezia - Melaresi ma non solo. Il consiglio comunale sul futuro della centrale Enel fa, come previsto, segnare il soldout. Ambientalisti, normali cittadini da tutta la città, sindacati, esponenti politici, tutti fianco a fianco, sfidano la prima calura che invade la sala consigliare di Piazza Europa. Prima di tutto ci sono loro a monopolizzare il pre-consiglio occupando tutti i seggiolini del pubblico. Così tanta gente non si vedeva dagli incendiari consigli comunali su Piazza Verdi, segno di quanto sia sentito il tema. La voce che circola nei corridoi d’accesso prima dell'inizio della seduta di consiglio straordinario sul tema di Enel è forse la vera novità della serata. Entro la fine di questa settimana l’azienda dovrebbe essere disponibile per l'audizione in commissione, accorciando i tempi rispetto all'appuntamento del 26 giugno previsto sino a ora.

Presenti tra il pubblico anche i rappresentanti sindacali di Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec. "Una centrale a turbogas - dichiarano ai taccuini di CDS -  non è sufficiente. Auspichiamo anche la nascita di un parco per la produzione di energia da fonti rinnovabili, per un'esperienza che guardi al futuro per creare alla Spezia un'area di conversione energetica che possa essere d'esempio per tutta Italia. Parliamo di un'area di 70 ettari all'interno della quale ci sarebbe spazio anche per altre iniziative produttive o di altro genere. Il fatto è che bisogna aprire una trattativa di merito e dobbiamo portare politica a ragionare al di là delle schermaglie di schieramento". C’e anche Angelo Majoli, storico mitilicoltore che guida a rappresentanza dei muscolari: "Sono qua in rappresentanza della nostra categoria. Per anni ho combattuto contro lo sversamento di ipoclorito in mare e oggi sono qua per chiedere che, al di là della decisione che sarà presa, la centrale spezzina operi in maniera seria e affidabile dal punto di vista degli scarichi a mare, cosa che non è mai accaduta", dichiara Angelo Majoli, decano dei muscoli spezzini”.

Fabio Lugarini
Thomas De Luca

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News