Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,22%
38,81%
2,43%
0,90%
0,53%
0,44%
0,23%
0,19%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 01:15:10 Sezioni 1691 di 1795

Centi (LeAli): "Siamo tornati ad aprile, Toti e Peracchini facciano luce su contagio"

il consigliere vuole risposte

La Spezia - “Fa impressione sentire una frase come quella che ha pronunciato Toti: la Liguria è Covid free tranne Spezia. Ecco la considerazione che Toti ha del nostro territorio.” Così Roberto Centi, Consigliere comunale di LeAli a Spezia e candidato al Consiglio regionale per la lista civica Sansa, che continua: “Purtroppo siamo tornati alla situazione epidemiologica di marzo-aprile. Toti e Peracchini facciamo piena luce sulla causa del propagarsi del contagio: assembramenti della festa per lo Spezia? Movida serale senza alcun controllo da parte del Comune? Carenza di misure preventive all’interno di alcuni stabilimenti industriali della nostra provincia che ha riguardato in particolare lavoratori extracomunitari (altro che festa dei dominicani a Carrara)? I cittadini devono sapere, e sapere dove si sono verificati i contagi è essenziali per circoscriverli.”

Continua Centi: “Dal punto di vista sanitario è stata solo operata quella separazione tra ospedali Covid (Sarzana) e Covid free (La Spezia) che avevamo chiesto inascoltati questa primavera, ma per il resto siamo esattamente come ad Aprile e la situazione può nuovamente sfuggire di mano: il S. Bartolomeo è oramai a tappo (a partire da Geriatria) e l’Asl ancora una volta non ha fornito a tutti gli operatori, come gli Oss e gli addetti alle pulizie in appalto, i DPI necessari a garantire la loro incolumità e ad evitare il propagarsi del virus. I medici di famiglia sono ancora una volta lasciati da soli a fronteggiare le innumerevoli richieste dei loro assistiti e le squadre Gsat, tanto reclamizzate dalla Regione, sono incomplete e scarsamente efficaci.
La macchina organizzativa per l’effettuazione dei tamponi e per il tracciamento della linea dei contagi stenta ad entrare a regime.”

Conclude Centi: “La cittadinanza è spaventata ed attonita, le voci si rincorrono incontrollate, ma nulla trapela da Toti e da Peracchini a parte improvvide dichiarazioni e laconici comunicati.
Ci chiediamo se sia opportuno riaprire tra pochissimi giorni le scuole di ogni ordine e grado in questa situazione. Ci chiediamo se chi governa Regione e Comune abbia davvero chiara la situazione e che cosa aspetti ad assumere provvedimenti realmente tempestivi ed efficaci a tutela della salute pubblica.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News