Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 16.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cenerini scatenato contro Motta: "Non hai offeso il sindaco ma il tuo pubblico"

"Apra le porte ai migranti"
Cenerini scatenato contro Motta: "Non hai offeso il sindaco ma il tuo pubblico"

La Spezia - "Non è una questione di libertà di opinione, se uno è pagato e fa un contratto si deve attenere a quello per cui è pagato. Io sono un bancario, mi succede spesso che persone che hanno letto un mio intervento sul giornale o mi hanno visto in TV mi parlino di politica sul lavoro, la mia risposta è sono in ufficio ne parliamo fuori orario di lavoro". Sbotta così, in una nota, Il consigliere della lista Toti Fabio Cenerini in merito ad alcune parole pronunciate dal cantautore Francesco Motta nella serata d'apertura di Spin.
"Se facessi come Motta- scrive Cenerini -, sicuramente sarei richiamato e se continuassi si potrebbe arrivare al licenziamento, perché non si può fare politica sul luogo di lavoro. Io apprezzo anche dei cantanti non delle mie idee politiche, ma non capisco perché offendere chi non la pensa come te e venendoti ad ascoltare ti permette di vivere. Questo misero personaggio ha offeso non l’amministrazione, ma quelle persone che non la pensano come lui, ma volevano solo ascoltare la sua musica".
"Se c’è un antidemocratico, ovvero un comunista, una delle ideologie più marce della storia insieme al nazismo è proprio lui - continua -, che ha usato parole da squadrista! Sarebbe interessante capire cosa sarebbe successo se un cantante avesse detto mio padre era fascista, chi non la pensa così se ne può anche andare. Lui che ha girato il mondo e che è aperto, apra le porte di casa sua ai migranti e cominci col rinunciare al compenso, visto che ha barato, andando ben oltre quello per cui era pagato contrattualmente, offendendo centinaia di persone che erano lì per lui e che non avevano certamente nessuna colpa se il padre di Motta era comunista!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News