Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Agosto - ore 13.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cenerini minaccia querele: "Ormai è un clima d'odio, non si può esprimere un'opinione"

Il capogruppo di Forza Italia: "Ricevo messaggi privati offensivi e minacciosi. La mia colpa? Aver detto in un post, che la citata professoressa non va licenziata, ma a mio avviso allontanata dal ruolo educativo".

la rabbia corre su facebook
Cenerini minaccia querele: "Ormai è un clima d'odio, non si può esprimere un'opinione"

La Spezia - "Bastardo fascista, Piazzale Loreto è dietro l'angolo. Questo ho letto questa mattina su un mio post su Facebook, sulla vicenda dell’insegnante che ha fatto propaganda durante il consiglio comunale di lunedì mattina. Queste sono le affermazioni di un signore che non conosco: ho salvato tutto e provvederò a sporgere querela". Così ha deciso Fabio Cenerini, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, che nel commentare l'episodio social, o per meglio dire l'ennesimo di una lunga lista che coinvolge un po' tutte le parti politiche, aggiunge: "Ormai è un clima d’odio, sempre più brutto, dove non si può esprimere democraticamente la propria opinione senza essere insultati o minacciati. Ricevo messaggi privati offensivi e minacciosi, lunedì sera mi è stato riferito che mentre parlavo dal pubblico mi hanno urlato: muori! Quale sarebbe la mia colpa? Di aver detto in un post, che la citata professoressa non va licenziata, ma a mio avviso allontanata dal ruolo educativo. Molto grave no".

Continua Cenerini: "Al citato post pubblicato da un quotidiano online, si legge ogni sorta di commento: qualcuno dice che andrei cacciato dalle istituzioni, a norma dell’art. 54. Altri scrivono perché devono pagarmi! Al di la della cifra ridicola del gettone che prendiamo, ma lo sanno queste persone che sono stato eletto? Un’altra dice che non la rappresento. Meno male, io non rappresento tutti i cittadini, ma un gruppo e partito politico. Come lo rappresenta chi è stato eletto a sinistra". Cenerini aggiunge: "Art. 1 MDP, mi attacca perché tacerei sui fascisti, più esattamente sulla scritta fatta al 2 Giugno. Capisco che questo, se lo è, partito non esista, ma basterebbe che si informasse, sulla vicenda mi sono espresso chiaramente in consiglio, condannando la scritta e dicendo che credo che si stia anche perdendo la memoria storica di ciò che è avvenuto, ma per queste persone che fanno politica soltanto in modo becero e fazioso, l’importante è riuscire a dare una botta di fascista a destra e a manca. Art. 1 MDP, nel comunicato afferma che attacco le persone con metodo tipicamente fascista, ho già passato il comunicato al mio avvocato per procedere con una querela".

Infine l'ultima stilla: "La verità è che i comunisti se vincono le elezioni amano la democrazia, quando perdono non la
accettano, o la accettano mal volentieri. Per ritornare alla vicenda della professoressa, sarebbe stato interessante che fosse avvenuto il contrario, che una professoressa avesse elogiato le politiche sull’immigrazione del governo. Cosa sarebbe successo? Si sarebbe scatenato l’inferno! Purtroppo, la realtà è che la sinistra cerca di delegittimare continuamente l’avversario, ieri c’era il cavaliere nero Berlusconi, oggi è il turno di Salvini. Credo che la base delle democrazia sia accettare e legittimare le idee degli avversari e riconoscersi reciprocamente, ma invece di diminuire le distanza aumentano, come il clima d’odio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News