Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 23.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cenerini: "Peracchini è una persona seria, mica coma la sinistra"

Cenerini: "Peracchini è una persona seria, mica coma la sinistra"

La Spezia - "Raffaella Paita nel suo delirante comunicato di ieri accusa il Sindaco Pierluigi Peracchini di aver rinunciato al Dea di II livello. La risposta è davanti agli occhi di tutti! Come si fa a rinunciare a ciò che non si ha! Ma facciamo un attimo chiarezza per far capire a chi ancora non conosce la vicenda e quanta demagogia c’è nelle parole della Capogruppo del PD in regione Liguria.
L’idea del nuovo ospedale del Felettino fu del Sindaco Rosaia a metà degli anni 90. Da allora il comune è stato governato fino al giugno scorso dal centro sinistra. In regione il centro sinistra negli ultimi 22 anni ha governato per ben 15, dal 1995 al 2000 col Presidente Mori se ben ricordo e dal 2005 al 2015 col Presidente Burlando, quindi la Paita dovrebbe accusare se stessa e i suoi compagnucci se dopo 22 anni di promesse il nuovo ospedale non c’è! O forse la Paita ritiene che in 22 anni non si riesca a progettare e costruire un ospedale? Certo vanno considerate le loro perdite di tempo, i ricorsi per le gare fatte male, il cambio di rotta nel 2007 del Sindaco Federici che fece tutta la campagna elettorale puntando sul nuovo Sant’Andrea, salvo subito dopo aver pagato una commissione di studio ritornare al piano del Felettino.
Peracchini non è succube di nessuno, ma al contrario di voi è una persona seria e non prende in giro i cittadini. Come ben sa la Paita il Dea di II livello, promesso e mai portato in fondo dalla sinistra, alla Spezia non si può fare per il decreto Balduzzi e anche l’ottenimento di una deroga sarebbe assurdo, in quanto le specialistiche in più previste per il Dea di II livello avrebbero una così scarsa mole di interventi, visto l’inadeguato bacino di utenza, da non permettere di arrivare a livelli di eccellenza, quindi l’esodo degli spezzini continuerebbe. Quindi meglio puntare a realizzare un Dea di I livello, conservando le specialistiche aggiuntive che ci sono oggi.
Ma soprattutto l’importante cara Paita è realizzarlo l’ospedale, non quello che avete fatto voi per 22 lunghissimi anni, ovvero usare l’argomento per le elezioni e poi fregarvene subito dopo il voto, altro che difendere il territorio! Lella Paita, per il futuro cerca di essere un pò più seria, ne guadagnerebbe la tua credibilità, se ne hai ancora!"

Fabio Cenerini
capogruppo TOTI - FI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News