Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Novembre - ore 20.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cenerini: "Non prendiamo lezioni da chi ha distrutto la sanità spezzina"

Cenerini: "Non prendiamo lezioni da chi ha distrutto la sanità spezzina"

La Spezia - "L'altra sera al consiglio straordinario sulla sanità promosso dalle minoranze, abbiamo avuto l’invito da più consiglieri di opposizione a fare un documento comune per il bene della città: in altre occasioni l’avrei proposto anch’io, ma è per il bene della città fare un documento in comune con chi ha distrutto la sanità spezzina e ligure, ha promesso e mai mantenuto? Io non credo! Quindi abbiamo votato il nostro ordine del giorno, preciso, puntuale e con impegni importanti di indirizzo politico per il Sindaco". Così Fabio Cenerini, capogruppo della Lista Toti, commenta il consiglio comunale straordinario sui temi della sanità e del nuovo ospedale: "La sinistra in particolare Federica Pecunia continua a ripetere parliamo del futuro, basta col passato: comodo! Purtroppo è il passato che ci insegna, anche per il futuro. Nel mio intervento ho ricordato l’iter travagliato del Felettino, promesso a metà anni 90 dall’allora Sindaco Rosaia. Ho anche parlato del famigerato innalzamento del quinto piano del Felettino, murato perché veniva giù tutto, costato milioni di Euro e per il quale nessuno ha pagato o risarcito i danni. Nel 2007 Federici cambia idea e vuole fare il nuovo ospedale al Sant’Andrea, salvo ricambiare idea dopo pochi mesi. Arriviamo alla promessa del Dea di II livello. Da mesi ci attaccano perché è stato perso, ma voi l’avete visto? Come si fa a perdere ciò che non si ha! Promesse e ancora promesse!"

Continua Cenerini: "Poi finalmente parte la gara per il nuovo Felettino e a questo proposito invito tutti ad andare su un motore di ricerca e digitare: Pessina, L’Unità e PD, vi si aprirà un mondo! Decine di articoli sull’argomento e un servizio di Report Rai3 dedicato! Nel servizio si racconta che nel 2014 Pessina Costruzioni ha avuto un calo degli utili del 96% ed era quasi senza commesse, L’Unità vendeva 7000 copie e perdeva circa 400.000,00 Euro al mese, comunque in un momento di difficoltà per Pessina, sembrava impensabile che si accollasse un giornale al disastro, invece Guido Stefanelli, socio di Pessina diventò A.D. dell’Unità e la cosa andò in porto! Proprio nei giorni dell’acquisizione dell’Unità Pessina Costruzioni, tramite una controllata Pessina costruzioni KZ acquisì importanti commesse in Kazakistan, ma non fu il solo business di quei giorni, sempre secondo il servizio di Report le commesse nel 2015 arrivarono a 236 milioni di Euro e in quello stesso periodo Pessina ottenne protocolli per lo sviluppo di cinque ospedali in Iran, i poliambulatori di Bologna e Sassari e l’ospedale della Spezia! Una gara fatta dall’amministrazione Burlando e chiusa a pochi giorni dal voto delle regionali 2015, con una sola offerta, quella di Pessina, aggiudicata con un ribasso incredibile dello 0,01%, da quel momento sempre a quanto riportato dal servizio, gli affari di Pessina volarono".

"Lunedì sera la sinistra e nei giorni scorsi l’On. Paita, hanno accusato gli organi regionali e la provincia di colpevoli ritardi, invece nelle commissioni consiliari fatte su richiesta del mio gruppo, emerge l’esatto contrario. Pessina Costruzioni ha fatto i progetti con tecnici di sua fiducia, poi ha presentato delle varianti, non richieste da nessuno, ma di sua iniziativa. Ire e Provincia hanno detto che andava bene il progetto originario, ma Pessina sempre con tecnici di sua fiducia ha insistito su due varianti, al progetto comunque fatto da lei, ad oggi alla Provincia non è ancora arrivata la documentazione ufficiale! Che sia calato l’interesse di Pessina a realizzare l’opera? Perchè questi ritardi? Certo viene da pensare sarebbe dura per il PD ingoiare che dopo venti anni di promesse arrivi il Presidente Govanni Toti di centro destra e realizzi l’ospedale! Vogliamo parlare dell’appalto che non sta in piedi? Dove il Sant’Andrea che è parte integrante di esso è stato valutato 25 milioni, mentre vale molto ma molto meno. Chi paga intanto sono i cittadini che non hanno un ospedale efficiente da anni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News