Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Novembre - ore 16.48

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cenerini: "Doppiopesismo della sinistra sulle parole di Bellegoni. E non sono un nostalgico"

Cenerini: `Doppiopesismo della sinistra sulle parole di Bellegoni. E non sono un nostalgico`

La Spezia - "Non sono affatto sorpreso del comportamento della sinistra sulle affermazioni del segretario generale della Cgil Matteo Bellegoni in un suo post su Facebook, riferito alla cosiddetta Nave Nera, quella che cerca di non far invadere l’Italia di immigrati. Vorrei ricordarvi le sue parole: “Spero che affondi in mare di merda nero, come le anime che vi erano sopra”, e a un commento di un suo degno amico “Però a testa in giù” risponde: “Esattamente”. Ora, sarebbe normale che tutte le forze civili e democratiche si dissociassero da tali parole che incitano alla violenza, ma evidentemente siamo sempre ai vecchi tempi, ovvero quando i brigatisti rossi per una certa sinistra erano soltanto compagni che sbagliavano. Così le vergognose affermazioni di Bellegoni, incassano la solidarietà di Articolo 1 - Mdp, che mi rammenta anche che lo stesso Bellegoni è stato eletto democraticamente dagli iscritti Cgil, come sei io lo avessi messo in dubbio e senza capire che chi dice simili bestialità deve dimettersi per una questione di opportunità". A parlare è Fabio Cenerini, capogruppo Toti - Forza Italia in consiglio comunale, replicando alle dichiarazioni di Articolo 1 - Mdp che rientrano nel ping pong innescato dalle dichiarazioni del segretario della Cgil.

"Articolo 1 - Mdp non si è neanche accorto dell’inversione di rotta del governo di sinistra sullo scandaloso comportamento delle navi delle Ong, spesso in contatto con gli stessi trafficanti di uomini. Non accetto lezioni da chi non ha neanche il coraggio di firmarsi, ma si nasconde dietro a una sigla. Se lo ritengo opportuno parlo quando mi pare di sindacato, ma si sa la sinistra sa solo imporre. Il comunicato deve essere stato scritto dopo qualche bicchierino di troppo, visto che mi si invita ad occuparmi agli organigrammi delle mie eventuali associazioni nostalgiche: notoriamente tutti sanno che non sono un nostalgico, ma di avere delle associazioni, e poi nostalgiche lo apprendo da Articolo 1 - Mdp. Siete semplicemente ridicoli", conclude Cenerini.
Mentre Federica Pecunia e Raffaella Paita alle quali ho chiesto di dissociarsi da tali affermazioni, sono in un silenzio assordante, come direbbero loro.
Ecco questo è il doppiopesismo della sinistra di cui parlavo, se privati cittadini, i cosiddetti leoni da tastiera, scrivono scempiaggini sui fatti che ben conosciamo di qualche giorno fa, tutto il centro destra si deve dissociare a partire dal Sindaco, non si sa bene per quale motivo, mentre se lo fa un esponente della sinistra che augura la morte a persone solo perché con idee diverse dalle sue, gli si esprime solidarietà!
Aggiungo che anche parte della stampa l’altra volta aveva preso pesantemente posizione, mentre questa volta se il leone da tastiera che dice mostruosità è comunista, allora fa finta di niente!
Complimenti veramente a tutti, dovreste solo vergognarvi!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure