Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cenerini: "Chi ha lottizzato questa città per decenni ora ci fa la morale"

Cenerini: `Chi ha lottizzato questa città per decenni ora ci fa la morale`

La Spezia - “L’altra sera abbiamo assistito a un dibattito che definire surreale è poco. Ero allibito, mi sembrava veramente di trovarmi di fronte a delle colombe, delle ragazzine timide e impacciate al primo appuntamento”. Lo afferma il capogruppo Toti-FI in consiglio comunale Fabio Cenerini il quale dopo la seduta dell'assemblea cittadina afferma: “Nella realtà dei fatti di fronte a noi a farci la morale, al primo consiglio, con un vero dibattito, con noi maggioranza, dopo 46 anni di incontrastato dominio delle sinistre, c’erano: la segretaria provinciale del PD Federica Pecunia, ovvero colei che per fortuna ha portato alla disfatta del suo partito senza dimettersi, Luca Erba ex assessore della Giunta Federici, Paolo Manfredini, candidato sindaco della sinistra, ex Presidente del Consiglio Comunale ed ex assessore della prima giunta Federici, per non parlare di Guido Melley, ovvero l’ex assessore della Giunta Pagano alle partecipate, che ha creato Spezia Risorse per poi diventarne Presidente dal 2006 al 2014. Ma vi pare possibile? Questi nuovi moralizzatori – prosegue Cenerini - non vengono da Marte, ma dalla peggiore classe dirigente, che ha lottizzato questa città per decenni, vorrei ricordare le centinaia di assunzioni nel gruppo ACAM che hanno portato al suo dissesto, solo per sistemare amici e amici degli amici! Il moltiplicarsi delle società partecipate e quindi delle poltrone per sistemare trombati e mezzi trombati e l’altra sera le educande, i nuovi moralizzatori, si sono presentati senza vergogna, con un documento che poteva essere presentato soltanto da chi non avesse mai amministrato. Dopo anni di ignobile gestione, al primo dibattito dagli stessi che hanno portato allo sfascio Spezia, abbiamo sentito parlare di trasparenza, di bandi, di commissioni per giudicare le nomine, fatte da esperti, ovvero personalità autorevoli e indipendenti. Il Sindaco che non ha ancora fatto una nomina è stato accusato di lottizzare, si sono sentite parole provenienti dall’opposizione come poltronificio (Melley), trasparenza (Manfredini), discontinuità, metodi da prima repubblica (Erba), è stata richiesta la diminuzione del costo dei parcheggi, quando loro la raddoppiarono nel 2011/2012. Chi legge penserà che scherzo o che lo prendo in giro, invece è la pura verità ed è tutto registrato. Mi sembra normale che un Sindaco di colore politico opposto a chi ha amministrato male per 46 anni, chieda le dimissioni di chi ha gestito le società partecipate dal comune e voglia metterci persone competenti e di fiducia. Certamente la sostituzione dei vertici delle partecipate porterà all’emersione delle malefatte di questi anni e capisco che i moralizzatori dell’ultima ora siano in grande difficoltà. Vi do alcune chicche che sono venute a galla in questi giorni. Poco prima del primo turno e fino al 22 giugno a tre giorni dal ballottaggio la sinistra ha fatto decine di nomine, che stiamo vagliando e che renderemo pubbliche a giorni. Le tanto virtuose società di cui parla la Pecunia, ad esempio ATC ha provveduto a comprare dei bus vecchi di dieci anni, oltre al fatto che ATC Esercizio ha comprato un fondo in Via Chiodo, quando al 31/12/2017 è già prevista nuova gara per l’affidamento dei trasporti, indebitandosi con un mutuo a 25 anni con una rata di 24.000,00 Euro. Il comune eroga all’altra società virtuosa ATC Mobilità e Parcheggi Euro 250.000,00 l’anno, quota parte per il mutuo acceso per il parcheggio centro/stazione della durata di 23 anni e che dovrebbe scadere nel 2026. Visto che oggi i vecchi lottizzatori, trasformatisi in moralizzatori, propongono nel loro ordine del giorno trasparenza e bandi pubblici come previsto nel regolamento del comune di Milano, gli ho chiesto concludendo il mio intervento come mai non lo abbiano fatto qualche mese fa quando erano ancora in carica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure