Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Agosto - ore 10.24

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Caratozzolo presenta tre emendamenti al bilancio: no alle alienazioni di parchi e scuole

Caratozzolo presenta tre emendamenti al bilancio: no alle alienazioni di parchi e scuole

La Spezia - Si ripropone lo schema che vede il consigliere Massimo Caratozzolo in disaccordo con il resto della maggioranza. La prima volta era stata la vicenda dell'aggregazione di Acam con Iren a portare allo scontro l'esponente della lista "Per la nostra città" (e il presidente del consiglio comunale Giulio Guerri, silenzioso pubblicamente solo per dovere istituzionale) e il resto dell'amministrazione guidata da Pierluigi Peracchini.
Ora i distinguo si concretizzano sulle questioni inerenti il bilancio di previsione, e in particolare le alienazioni di alcuni beni, portare a galla dal gruppo LeAli a Spezia ma stigmatizzate anche dal variegato mondo dei comitati, bacino elettorale tradizionalmente vicino a Guerri. E così spuntano tre emendamenti alle delibere sul bilancio di previsione.
No secco da Caratozzolo, dunque, sulle alienazioni della scuola di Via Firenze e del Parco Sabrina - temi sui quali si sono registrate le posizioni di netta contrarietà dei comitati del quartiere Umbertino e di quello di Pagliai - con la richiesta di cassare le alienazioni dal testo. Una correzione meno drastica è quella richiesta per il Parco del Colombaio: in questo caso Caratozzolo propone di sostituire "Parco del Colombaio" con le parole "edificio compreso nel Parco del Colombaio, detto Casina Rossa". Non l'alienazione dell'intero compendio, dunque, ma della sola struttura ristorativa.

Con una nota la lista afferma la sua "assoluta contrarietà alla volontà manifestata dalla nuova giunta comunale di portare avanti l'idea di chiudere la scuola per l'infanzia di Via Firenze per vendere l'edificio e trasformarlo in un ostello. Questa operazione era stata partorita dalla giunta Federici due anni fa e il nostro gruppo, attraverso il consigliere Giulio Guerri, fu in prima linea nel definirla un'idea del tutto sbagliata e nel cercare di contrastarla, al fianco dei cittadini e della comunità scolastica impegnati in un'ampia mobilitazione. In quell'occasione abbiamo denunciato, anche con un esposto penale alla Procura della Repubblica, gli aspetti scandalosi di questo tentativo di dismettere un immobile comunale che ospita una scuola materna, in particolare evidenziammo che l'amministrazione comunale aveva omesso sistematicamente di svolgere i lavori di manutenzione di cui l'edificio aveva bisogno e che aveva chiesto finanziamenti al governo non per ristrutturarla ma per sovvenzionarne la trasformazione in ostello, dichiarando in atti pubblici che l'edificio era un fabbricato inutilizzato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News