Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,22%
38,81%
2,43%
0,90%
0,53%
0,44%
0,23%
0,19%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 01:15:10 Sezioni 1691 di 1795

Caos autostrade, Toti: "La Liguria chiederà i danni"

Caos autostrade, Toti: "La Liguria chiederà i danni"

La Spezia - Per i disagi autostradali in Liguria "la quantificazione del danno occorrerà farla attraverso gli strumenti del Diritto Civile, certamente avvieremo il percorso per chiedere i danni". Lo conferma all'Ansa il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a margine di una visita della leader di FdI Giorgia Meloni ai cantieri del nuovo ponte.
Toti annuncia che la Regione Liguria "avvierà altri provvedimenti per farsi ascoltare da un Governo che non parla con le istituzioni della Regione". "Saremo in buona compagnia visto che al Mit stanno chiedendo i danni gli autotrasportatori, i terminalisti, gli armatori, gli albergatori, i balneari, i ristoratori, credo che saranno udienze piuttosto affollate, mi sembra surreale che in questa situazione io non riceva una comunicazione formale dal Governo da almeno quattro settimane", commenta.

Con la richiesta di accesso agli atti Regione Liguria decide per l'azione civile, nei confronti del Ministero dei Trasporti e di Aspi per chiedere un risarcimento danni, sia per i mancati introiti fiscali che per il danno di immagine. Toti si è detto pronto a coinvolgere in questo percorso sia i sindaci, attraverso Anci, che le categorie economiche, con le Camere di Commercio. "In assenza di risposte alle nostre sollecitazioni - spiega - abbiamo deciso di dare avvio a un'azione civile di risarcimento danni, oggi partiranno i primi atti formali che sono le richieste di accessi agli atti alla società concessionaria e al Mit, che sono concedente e concessionario di un contratto di cui noi siamo le vittime". Si tratta di un'azione formale di contenzioso, decisa dopo aver tentato di risolvere la questione in via bonaria, senza ricevere risposte. "Il primo passo formale sarà la richiesta di accesso agli atti - ha spiegato il consulente legale della Regione, Lorenzo Cuocolo - e da quel momento il Ministero e Autostrade avranno 30 giorni di tempo per rispondere. Per noi questo è un passaggio fondamentale perché ci permetterà di individuare le responsabilità e i danni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News