Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Aprile - ore 22.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Battistini: "Stazione di Levanto hub Cinque Terre ma ha bisogno di ammodernamenti seri"

la proposta
Battistini: "Stazione di Levanto hub Cinque Terre ma ha bisogno di ammodernamenti seri"

La Spezia - "La stazione ferroviaria di Levanto rappresenta, senza dubbio, un nodo fondamentale per il trasporto ferriviario provinciale e regionale. E' fermata d'interscambio tra i treni a lunga percorrenza e quelli locali che collegano tutti i paesi delle Cinque Terre e delle limitrofe cittadine di Bonassola e Framura, con flussi di utenza giornaliera che, specie nelle stagioni primavera/estate/autunno, raggiungono le migliaia di passeggeri, insomma, una porta di accoglienza turistica anche per l’acceso alle Cinque Terre. Ma le infrastrutture della stazione di Levanto non sono certamente all’altezza di questo importantissimo ruolo". La pensa così Francesco Battistini, consigliere regionale Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria che chiede interventi di ammodernamento: "Risulta necessaria e urgente l'installazione di ascensori per consentire l’accessibilità ai binari dai sottopassaggi e il superamento di ulteriori barriere architettoniche, oltre ad altri adeguamenti tra cui quelli previsti dalle specifiche tecniche per l’interpolarità (STI), in conformità alla normativa europea in materia".

Da qui l’interrogazione in consiglio regionale per chiedere il motivo per cui non si sia ancora intervenuti al fine di abbattere tutte le barriere architettoniche presenti presso la stazione di Levanto e in che modo si intenda procedere per risolvere questi evidenti disservizi. "La risposta, ancora una volta estremamente asettica e interlocutoria, e’ stata che entro il 2021 saranno avviati e conclusi i lavori sia per il restyling dei fabbricati che per il superamento delle barriere architettoniche. Una risposta e una pianificazione che riteniamo insufficiente, tardiva e strategicamente errata. Crediamo infatti si debba procedere per lotti funzionali, con tempi decisamente piu’ rapidi del 2021, e con priorita’ massima a quelli che consentano di superare i limiti funzionali oggi presenti. Ci riferiamo, in particolare, all’innalzamento di 55cm del 1 marciapiede, per consentire l’accesso ai treni con sussidi alla mobilita’ e alla realizzazione dei due ascensori necessari al corretto utilizzo degli stessi sussidi tra il sottopasso, i marciapiedi e l’uscita dalla stazione. Ci faremo promotori di questa necessaria variazione della pianificazione, sia dal punto di vista temporale che funzionale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News