Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Febbraio - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Battistini: "Il nostro odg non ancora calendarizzato. Servono risposte sul caso Banchero"

Battistini: "Il nostro odg non ancora calendarizzato. Servono risposte sul caso Banchero"

La Spezia - "Le bugie dell’Assessore Viale hanno le gambe corte". Così esordisce il consigliere regionale Francesco Battistini, del gruppo Rete a sinistra/Liberamente Liguria, nel suo ultimo intervento in tema di sanità.
"Il nostro ordine del giorno sulla questione relativa ai requisiti del direttore sanitario di Asl5 è stato depositato ma non è ancora stato discusso, a causa di una calendarizzazione dei lavori poco efficiente. Il nostro atto - afferma Battistini - si basa sulla normativa nazionale e sulla sentenza del Tribunale di Milano, che qualche giorno prima della nomina della Dottoressa Banchero a direttore sanitario di Asl 5, l’aveva dichiarata non idonea a ricoprire quello stesso ruolo in Lombardia.
Da qui la domanda legittima: se per la Lombardia la dottoressa Banchero non è idonea, come può esserlo per la Liguria?

"Le uniche spiegazioni - ricorda il consigliere - che sono arrivate, in proposito, ad oggi, sono quelle che ci ha fornito il direttore generale del Dipartimento Salute della Liguria, il dottor Quaglia.
A seguito di un nostro accesso agli atti che chiedeva la documentazione comprovante i requisiti, in modo da smentire, di fatto, la sentenza di Milano, abbiamo, dunque, ricevuto una corposa lettera di spiegazioni.
Le chiacchiere però, a nostro avviso, stanno a zero: pretendiamo i documenti che attestino ciò che prevede la legge e cioè 5 anni di dirigenza con responsabilità diretta di risorse umane e finanziarie.
Senza queste prove per noi continua a valere quanto emesso nella sentenza dal Giudice di Milano, anche perché la lettera di Quaglia, diciamolo con franchezza, era piena di inesattezze e contraddizioni.
Tra l’altro sottolineiamo come giustificarsi con la frase “che la sentenza di cui è caso non era nota agli uffici” appaia davvero una cosa ridicola, oltre che grave: l’ignoranza non è mai ammessa come giustificazione.
Ecco quindi la nostra sfida all’assessore Viale e alla giunta Toti: siate trasparenti e pubblicate, senza tante parole, i documenti necessari ad attestare i requisiti in possesso della dottoressa Banchero.
In primis vogliamo vedere l’attestato di servizio di Regione Lombardia che comprovi il ruolo dirigenziale necessario per ricoprire, legittimamente, l’incarico che le è stato affidato nella nostra Asl dal suo partito, la Lega Nord".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News