Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Gennaio - ore 19.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Battilani e Tinfena: "Caos sanità preoccupante"

I due amministratori: "Nessuna risposta sul nuovo piano di emergenza. Sarà calato da Genova senza condivisione".

ITALIA VIVA
Battilani e Tinfena: "Caos sanità preoccupante"

La Spezia - Molti amministratori presenti alla conferenza dei sindaci sulla sanità alla presenza del Commissario dell'Asl Troiano si sarebbero aspettati una discussione in merito alle proposte provenienti dai territori per traguardare un piano di emergenza della sanità condiviso.
Ed invece con grande sorpresa non si è parlato del nuovo ospedale del Felettino e ci è stata data comunicazione di un piano transitorio già pronto che verrà presentato nei prossimi giorni da Toti e Viale ai sindaci della nostra provincia dopo anni di decisioni politiche a dir poco disastrose sulla sanità spezzina.
Un piano che i territori dovranno subire senza aver avuto alcun tipo di voce in capitolo.
Bocche cucite da parte del Presidente della Conferenza dei Sindaci Peracchini e del Commissario Troiano sul nuovo ospedale così come sul futuro della nostra sanità.
Ci saremmo aspettati di tornare dai nostri cittadini con risposte in merito ai tempi del nuovo ospedale del Felettino dopo la decisione di revoca dell'appalto, sul ruolo di centralità dell'ospedale San Bartolomeo di Sarzana o sul potenziamento dei poli ambulatoriali dell'Asl presenti nei nostri comuni.
Ci saremmo aspettati di avere risposte sulle risorse che verranno destinate per sopperire alle carenze di medici e personale sanitario.
Ci saremmo aspettati di sapere se il Collegio dei Sanitari che comprende i primari dei vari reparti sia stato ascoltato in modo attivo prima di predisporre questo piano di emergenza che dovrà traghettare la nostra sanità chissà per quanto tempo.
Riteniamo ancora una volta che si stia sottovalutando la situazione della sanità spezzina da parte della giunta regionale e un'ulteriore dimostrazione è la nomina di un commissario a tempo determinato con scadenza a luglio 2020. Soprattutto in un momento come questo di grande sofferenza per la nostra Asl noi crediamo ci sia bisogno di un direttore generale in grado di gestire e programmare gli interventi della sanità spezzina almeno per i prossimi 5 anni.

Gianluca Tinfena (ViceSindaco Comune di Arcola - Italia Viva)
Alberto Battilani (Sindaco di Bolano - Italia Viva)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News