Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Febbraio - ore 16.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Baldino: "Silenzio assordante del sindaco sul suo assessore Asti"

Intervento al vetriolo del capogruppo di 'Per la nostra città con Giulio Guerri".

Baldino: "Silenzio assordante del sindaco sul suo assessore Asti"

La Spezia - "In merito alla rovente polemica nella quale risulta coinvolto l’assessore Paolo Asti, sfociata con una plateale richiesta di dimissioni da parte di alcune forze di opposizione, avrei voluto evitare di commentare non amando i processi sommari. Chiunque sia il presunto imputato.
Tuttavia mi risulta impossibile tacere il mio stupore per l’assordante silenzio del nostro primo cittadino di fronte ad un attacco tanto diretto quanto circonstanziato nei confronti di un suo assessore". Si apre così la nota diffusa da Massimo Baldino, capogruppo consiliare di Per la nostra città con Giulio Guerri.

"Io stesso - prosegue il consigliere di maggioranza - mi sono occupato recentemente di una operazione riguardante l’affidamento per un evento musicale (discoteca) di un nostro bene comunale prestigioso quale il Camec. Ho ottenuto i richiesti documenti dai quali si evincono tutta una serie di cose che mi prefiggo di divulgare ai cittadini in una sede istituzionale opportuna preannunciando sin da ora la richiesta di una commissione al fine di ottenere chiarimenti doverosi circa il profilo dell’evento che non figura assolutamente a scopo benefico e di conseguenza la spartizione dei guadagni e le garanzie assicurative doverose quando si affidano luoghi sensibili quali i musei. Specie se per scopi che di artistico potrebbero avere ben poco. Peraltro credo che, anche relativamente alla attuale polemica “Startè e Brain” al di là della risposta/replica a mezzo stampa dell’assessore sia più che mai necessaria l’esibizione nelle sedi istituzionali opportune della documentazione comprovante che nessun interesse privato o nessun favoritismo amicale sia stato commesso.
E credo appunto che il Sindaco Peracchini si debba fare garante, se è in condizione di farlo, circa l’estraneità di un assessore ai fatti portati a conoscenza a mezzo stampa dalla opposizione. Tacere in questo momento sarebbe un errore imperdonabile in quanto potrebbe sembrare un segnale di estrema debolezza verso accuse tanto gravi quanto precise, che al di là di ogni ragionevole chiarimento andrebbero smentite con fermezza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News