Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Febbraio - ore 22.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Asti replica a Veschi: "Campagnolo chic. E quante frottole"

Intervento di Paolo Asti, assessore alla Cultura del Comune della Spezia.

Asti replica a Veschi: "Campagnolo chic. E quante frottole"

La Spezia - “Non son degne di me”: si potrebbe commentare così, parafrasando Gianni Morandi il cantante e non Giorgio il socialista, il fatto che Moreno Veschi (il riferimento è a questo intervento, ndr) faccia sfoggio di visite a mostre a Pisa e Barcellona e non nella sua città natale. Quasi che la visita alla mostra di Picasso (caro Moreno ebbi la fortuna di avere genitori che mi portarono alla sua mostra celebrativa a Barcellona all’età di dieci anni quando la Spagna celebrò il primo anniversario della sua morte) impedisca di rendere omaggio a Kemp oppure alla mostra che il CAMeC ha prodotto, primo museo in Italia, in occasione dei cento anni della nascita di Emilio Vedova. Ma sono fatti quasi tutti così gli uomini chic di campagna: per darsi un tono dicono di aver viaggiato. Ma piuttosto che partecipare a un evento culturale non organizzato da loro, nella città che non governano più, si mangiano il cappello con tutte le piume dei pavoni che agitavano in passato. Me ne farò una ragione. Mi spiace dover dire che evidentemente a Veschi non basta una tesi da 110 e lode su Gramsci per capire che la classifica del Sole 24 sulla qualità della vita del 2018, pubblicata nelle settimane scorse, così come una analoga da parte di Italia Oggi è relativa all’anno precedente.
Proverò a farlo io senza dover ricorrere al mio master alla Luiss Business School, tanto è semplice spiegarlo: la classifica pubblicata relativa al 2018 non può che essere fatta sui dati statistici dell’anno precedente ovvero il 2017, nonostante Veschi abbia tanta fretta di giudicare il primo anno di governo della città da farlo durante l’anno che non si era ancora concluso. Per fare una classifica complessa come quella citata non solo occorre rilevare i dati relativi a tutto l’anno ma, successivamente, avere trattato statisticamente i dati economici e sociali che la riguardano. Preciso tutto questo, al di là delle battute, consapevole che l’esponente dell’MdP sappia di mentire (qualcosa in Regione avrà pur imparato in tema di dati economici) e lo faccia scientemente ma che invece a qualche elettore meno “dotto” e più frettoloso nella lettura, tutto ciò possa anche sfuggire. Debbo concludere quindi, che più che dalle idee Veschi come lui sostiene, non vada in pensione dalle frottole che ha il coraggio di continuare a raccontare agitando una classifica che riguarda le amministrazioni a cui ha partecipato e dato il sostegno fino alla meritata pensione sancita anche dagli elettori.

Paolo Asti
Assessore alla Cultura del Comune della Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News