Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Aprile - ore 09.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Anche nel Psi striscia il dissenso verso Palazzo civico

Nel Pd si lavora per le elezioni, ma in due maniere differenti. Rifondazione ha sprangato la porta, mentre anche tra i socialisti c'è chi rivolge aspre critiche all'amministrazione uscente.

Anche nel Psi striscia il dissenso verso Palazzo civico

La Spezia - Il Pd locale è spaccato. Quello che fu il centrosinistra spezzino è a brandelli. Mai come oggi centrodestra e Movimento cinque stelle possono sperare di piazzare la zampata vincente, mentre le forze politiche che governano ininterrottamente dal 1973 rischiano una magra figura alle elezioni.
Una fotografia oscura, che non trova alternative se si guarda alla situazione del centrosinistra nazionale, dove la secessione di un pezzo del partito è data per fatta da un fedelissimo di Matteo Renzi come il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, peraltro molto critico rispetto alle scelte dell'ex premier.

Tra i paitiani c'è chi guarda alle urne con grande ottimismo, condito dalla convinzione di centrare senza alcun dubbio il ballottaggio, momento nel quale si prevede il sostegno da parte di quella sinistra che oggi sembra avere tutte le intenzioni di starsene per conto suo. La segretaria Federica Pecunia continua a incontrare i rappresentanti della sinistra spezzina e lavora per preparare la conferenza programmatica di fine febbraio, tema all'ordine del giorno dell'Unione comunale di questa sera. Diversa è l'opinione della corrente che fa riferimento a Brando Benifei, che sta cercando in tutti i modi di spostare il baricentro a sinistra. La proposta del nome dell'ex Pd dottor Franco Vaira è la dimostrazione della volontà di accontentare le richieste di Possibile e Sinistra italiana, oltre che una carta per affermare il proprio peso e la propria funzione di mediatore, un ruolo che Luca Erba ha dimostrato di saper incarnare alla perfezione, attirando su di sé più antipatie che simpatie, ma finendo sempre per uscirne vincitore.
L'idea del civico Vaira non dispiace agli orlandiani, che pregustano in cambio l'elezione di Moreno Veschi come segretario comunale e vedrebbero premiata la loro battaglia per il non svolgimento delle primarie, da sancire però con i voti di 3/5 dell'Unione comunale: bisogna convincere anche una fetta dei paitiani. Tra questi, però, è ritornata a farsi strada l'idea di consultazioni interne alla coalizione, per legittimare nella maniera più trasparente possibile un candidato ufficiale che a oggi ancora non c'è. Corrado Mori ci spera ancora, mentre all'orizzonte nascono nuove proposte, come il "Laboratorio a sinistra" dell'assessore Alice Parodi. Contrari, invece, il vice sindaco Cristiano Ruggia e il Partito comunista, così come Sinistra italiana e Possibile. Rifondazione se ne disinteressa completamente: ha già messo una croce sopra qualunque ipotesi si alleanza col Pd e guarda piuttosto al mondo dei comitati.
Quel che stupisce è il clima che si respirava ieri nell'assemblea programmatica del Psi, da dieci anni fedele alleato del Pd e di Federici. Il dissenso verso l'amministrazione è diffuso al punto che non pochi hanno manifestato grosse riserve a tutto campo sull'operato degli ultimi anni, adducendo anche argomentazioni figlie di poca informazione tanto da imputare alla giunta Federici di voler realizzare un parco acquatico nell'area Enel (una proposta che è invece portata avanti dall'architetto Marco Tarabugi, che ha depositato una richiesta di referendum cittadino).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure