Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Settembre - ore 20.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Agata: "Più risorse, operatori e attività per i centri diurni per persone con disabilità"

Il candidato Pd: "Fondamentale per costruire una Regione inclusiva e civile".

campagna elettorale

La Spezia - "Il tema delle strutture diurne per persone con disabilità e di come si crei un sistema educativo continuativo, che vada oltre il semplice principio di assistenza e sorveglianza, è centrale per costruire una Regione che sia inclusiva e, oserei dire, civile". A dichiararlo è il candidato del Partito Democratico in consiglio regionale per la provincia della Spezia, Ilario Agata, che prosegue: "Ecco dunque che, anche qui, serve un cambiamento netto rispetto all'immobilismo e ai passi indietro di chi ha governato la Regione in questi ultimi anni. Servono misure concrete, per costruire davvero una Liguria di tutte e di tutti, che non abbandoni nessuno. Per prima cosa va aumentato il numero degli educatori, che va calcolato in base alle presenze di ospiti diurni e residenziali delle strutture: i numeri attuali sono insufficienti per poter mettere in campo programmi efficaci di attività, uscite terapeutiche, un effettivo miglioramento delle capacità di socializzazione e delle condizioni patologiche. Sia chiaro, la responsabilità non è delle strutture, ma dei decisori".

"Va poi aumentato il parco dei mezzi di trasporto a disposizione degli educatori per le uscite terapeutiche, che vanno organizzate in modo sistematico in tutto il territorio, con programmi prestabiliti - ha continuato Agata -. Per il periodo estivo vanno inoltre aumentate le risorse finanziarie e umane al fine di pianificare con continuità e regolarità giornate al mare, in piscina e nel verde e alle strutture va garantito un sostegno economico per il necessario materiale terapeutico e ludico. Insomma, non possiamo accettare che esistano cittadini di serie B a causa della propria disabilità, né che le famiglie siano lasciate sole nella gestione e nell'organizzazione di intere giornate per lunghi periodi, con conseguenze gravi sull'evoluzione delle condizioni cliniche e psicologiche di chi vive una condizione di disabilità. A questi cittadini e a queste famiglie sono dovuti impegni chiari e risposte rapide. Su questi punti voglio assumere un impegno preciso, qualora fossi eletto in consiglio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News