Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Agosto - ore 12.18

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Adozione del Puc, Liguori: "Ci siamo presi la responsabilità". Cgil e Cisl: "Punto di partenza"

Adozione del Puc, Liguori: `Ci siamo presi la responsabilità`. Cgil e Cisl: `Punto di partenza`

La Spezia - "Mantenuto l’impegno con i cittadini, era un vincolo di mandato con cui la coalizione di centrosinistra vinse le elezioni del 2012, non rispettarlo sarebbe stato gravissimo". Così Luca Liguori, capo gruppo Pd, al termine della seduta di ieri, che ha visto, a notte inoltrata, l’adozione del nuovo Piano urbanistico comunale.
"Testimonianza di credibilità e affidabilità politica su un tema non certo facile, perché durante questi 5 anni sono cambiate molte cose, ma che non ha impedito alla maggioranza - continua Liguori - di approvare la delibera, Rifondazione comunista compresa, segno che su certi valori il centro sinistra parla una lingua sola. La città ne esce completamente ridisegnata, stop ai contenitori residenziali e alle grandi realtà distributive più respiro ai micro distretti, dove unitamente agli insediamenti urbanistici, dovranno essere presenti servizi, piccole realtà commerciali e spazi per l’aggregazione sociale. Un piano urbanistico che per la prima volta non parla di numeri e indici ma prova ad alzare la qualità della vita dei cittadini, inserendo anche il tema della coesione sociale e dell'integrazione, di un'urbanistica fatta per le relazioni umane. E’ il rammendo delle periferie di cui parla Renzo Piano, è la città intelligente di Europa 2020. Finisce l’era dell’espansione urbanistica e comincia quella della conservazione, del riuso dell’esistente, la città si dovrà rigenerare dentro i propri confini, senza “mangiare” altra campagna. E’ un piano che contiene uno sguardo multidisciplinare, mette insieme la fragilità del territorio con la bellezza paesaggistica, la mobilità marittima, con la sostenibilità energetica, l’abitare con il vivere sociale e contiene anche un forte rilancio del comparto edile e del suo indotto, ma tutto indirizzato all’innovazione, ponendo, è vero, un freno al consumo di suolo a favore della manutenzione, della riqualificazione dell’esistente, del completamento di quelle aree senza identità. Non cogliere queste opportunità - conclude Liguori - avrebbe lasciato un vuoto pericoloso sul territorio. Incomprensibile e gravissimo che 5 stelle e centro-destra non abbiano approvato questo piano, certamente sarebbe stato necessario andare oltre il colore politico, potevano farlo in nome della città, come atto d’amore verso il territorio e di rispetto per i cittadini. Da mesi 5 stelle e centrodestra hanno sbandierato la difesa del piccolo commercio sui grandi centri commerciali, ma alla prova dei fatti, sullo strumento che certifica quest’indirizzo, che tutela davvero il commercio di prossimità, il loro voto è mancante. Non c'è dubbio che Del Turco e Peracchini, i candidati rispettivamente di 5 stelle e centrodestra, useranno tutte le giustificazioni possibili, ma rimane un’occasione persa, tante parole ma nessun fatto concreto, difficile trovare scuse credibili. Tuttavia, toccava al centrosinistra, e così è stato, ci siamo presi la responsabilità davanti ai cittadini di andare fino in fondo, con coraggio e coerenza. Adesso importantissimo è aprire uno spazio, quello consentito per legge, per dare vita al dibattito sulle osservazioni, la città si deve esprimere".

La notizia dell'esito positivo della votazione dell'adozione del Puc giunta ieri sera poco dopo l'una trova il plauso anche da parte di Cgil e Cisl, che ritengono "un fondamentale punto di partenza l’adozione del nuovo Puc in quanto rispondente a quelle richieste che abbiamo rappresentato anche in sede di audizione in consiglio comunale", scrivono in una nota le organizzazioni sindacali.
"In particolare il nuovo piano comporterà l’ entrata a regime delle clausole di salvaguardia, circa nuove concessioni ed aperture di strutture commerciali come l’area ex Sio, che Cgil e Cisl hanno apertamente osteggiato vista la saturazione della rete distributiva. E che grazie anche alla nostra azione sindacale esercitata nei confronti della amministrazione è stata bloccata. Ovviamente va riconosciuta una maggiore tutela delle fasce ambientali più a rischio cementificazione come quelle collinari con una decisa riduzione degli indici di edificabilità, assieme alle caratteristiche di flessibilità atte a non ingessare eventuali richieste di intervento e progettazione che sempre nel rispetto delle linee guida consenta di avere opere di riqualificazione e recupero delle opere più dimensionate già esistenti".
Cgil e Cisl ribadiscono "centrale l’attenzione all’interno del Puc posta sulle aree pubbliche a dismissioni industriale (area Enel, parte di ex Ip, Campo in ferro) sulle quali occorre ribadire e confermare il massimo sulla destinazione ad indirizzo di reindustralizzazione ad alta compatibilità ambientale. Nel nuovo piano si trovano inoltre significativi riscontri alla grande richiesta sociale di edilizia pubblica da tempo da noi avanzata, che vedono una ripresa di alloggi popolari dopo anni di assenza di politiche abitative per le fasce più deboli della cittadinanza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure