Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Febbraio - ore 22.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Troppo lavoro per le pulizie all'ospedale, Toti che fa?"

"Troppo lavoro per le pulizie all'ospedale, Toti che fa?"

La Spezia - Garantire la buona organizzazione e la qualità del servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti e supporto logistico alberghiero dell’Asl 5 e chiarire se siano state svolte dalla stessa Asl le verifiche necessarie sul sistema organizzativo di fornitura del servizio. Sono queste le richieste avanzate dai consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Juri Michelucci in un'interrogazione appena presentata, in vista dello sciopero del personale di pulizia di Coopservice Soc. Coop previsto per domani a seguito di una vertenza sul carico di lavoro. I due esponenti del Partito Democratico ricostruiscono l'intera vicenda ricordando che “l'Asl 5, con la deliberazione n.785 1/09/2016 ha indetto la gara per l’affidamento del servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti e supporto logistico alberghiero, prevedendo una base d’asta di 7.205.000 euro Iva esclusa, una cifra – precisano Paita e Michelucci - piuttosto inferiore rispetto a quanto previsto in precedenza per la remunerazione di questo stesso contratto di servizio”. Il 28 aprile scorso, la gara si è conclusa con l’assegnazione del servizio a Coopservice Soc. Coop per un canone annuo di 6.646.160 euro, poiché, scrivono ancora i due sponenti del Pd “il progetto tecnico di Coopservice Soc. Coop è stato giudicato dalla Commissione nominata dall’Asl il migliore, con l’attribuzione del massimo del punteggio”. Senza contare che, sottolineano i consiglieri regionali, “l’offerta economica proposta prevedeva un ribasso d’asta del 10,22 per cento”. Ma all'indomani dell'aggiudicazione della gara, rilevano ancora Paita e Michelucci, “si è aperta una vertenza con il personale relativa al mansionamento delle operatrici socio sanitarie (OSS) che a oggi parrebbe risolta, mentre permangono ancora criticità e contestazioni in merito all'applicazione, nei loro confronti, delle condizioni normative e retributive previste dal Contratto nazionale pulizie – multi servizi”. A questo, poi, si aggiunge anche un aumento del carico di lavoro “come previsto nelle tabelle del disciplinare tecnico, dal momento che - si legge nell'interrogazione - sono state assegnate nuove mansioni e sono stati individuati nuovi parametri tempo/superficie”: in pratica a parità di ore, ogni lavoratore dovrà pulire una superficie maggiore”. E visto che il servizio di pulizia e sanificazione deve garantire precisi standard qualitativi nel rispetto dei pazienti e nell’interesse di tutti i dipendenti dell’Asl e “preso atto – concludono Paita e Michelucci - che i dipendenti della Coopservice Sooc Coop hanno annunciato per domani (29 novembre) una giornata di sciopero, chiediamo alla Regione cosa intenda fare per risolvere questa situazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News