Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Agosto - ore 11.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Svelo un segreto alla Uil: da due anni governa la destra in Liguria"

Pecunia risponde al sindacato: "Ci sono 20mila disoccupati in più e voi parlate di noi...".

`Svelo un segreto alla Uil: da due anni governa la destra in Liguria`

La Spezia - "Ho letto il comunicato dei rappresentanti della Uil e sono incredula dal loro attacco del tutto gratuito e ingiustificato rivolto, si capisce, ai rappresentanti del Pd in Regione Liguria. Sono io che chiedo a Maggiani e Ghini: ma lo sapete che da due anni la Regione è governata dalla destra?". Risponde così Federica Pecunia, segretaria provinciale del Partito democratico, alle polemiche sollevate dalla Uil nei confronti del suo partito. "Le vertenze industriali a cui fanno riferimento sono tutte in stallo a causa dell'inesistente politica di sviluppo della regione Liguria. A dirlo non sono io, sono i dati recenti sia del Pil ligure (in decrescita mentre quello nazionale avanza), sia del numero crescente di disoccupati in più: 20mila circa".

"Sono convinta invece che i rappresentanti della UIL, che dovrebbero fare squadra con le istituzioni per cercare e trovare soluzioni, dovrebbero chiedere a Toti, Rixi, Giampedrone e alla giunta regionale di occuparsi meno di tappeti rossi e di più di disoccupati, imprese e lavoro. Invece, ironia della sorte, si muove una critica incomprensibile nei confronti della richiesta fatta dai nostri rappresentanti in Regione di verifica sul rispetto delle norme e delle autorizzazioni ambientali in zone di pregio come Porto Venere, peraltro usando toni e parole offensive gratuitamente. I rappresentanti del Pd nelle istituzioni regionali, come in altri ruoli e funzioni istituzionale, si stanno occupando invece di partite citate nel loro comunicato e non solo, e lo fanno sempre impegnandosi in prima linea e come principale obiettivo del loro mandato. Ci sono vicende, anche nello spezzino come quella dei 44 lavoratori di Italy Emergenza, che hanno visti impegnati i nostri consiglieri regionali in un rapporto di fattiva collaborazione con i sindacati, nonostante ciò la situazione non è affatto ne chiusa ne definita; il loro contratto in proroga infatti scade infatti il 31 ottobre.
L'invito è quello di occuparsi di questi temi e farlo proprio a partire dal lavoro che le forze sindacali possono fare con l'aiuto delle istituzioni. Forse la Uil anziché adoperarsi, come in questo caso, a far cassa di risonanza ad argomenti della giunta regionale potrebbe chiedere la collaborazione ,come altri sindacati già fanno, ai nostri rappresentanti,trovandoli sempre disponibili".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure