Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 09 Aprile - ore 09.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Strade e marciapiedi rinnovati per una città decorosa"

C'è l'ok della giunta al bilancio preventivo 2020. Peracchini: "Nessun aumento per Imu e Tasi, confermate le tariffe dei nidi e delle scuole dell'infanza. La tassa di soggiorno rimarrà la stessa di oggi".

stanziamenti
"Strade e marciapiedi rinnovati per una città decorosa"

La Spezia - Licenziata la pratica a proposito del bilancio di previsione del Comune della Spezia approvata questa mattina nella seduta di giunta. Si tratta del complessivo di investimenti, previsti nell’anno 2020 che ammontano a 57.505.419,91 Euro di cui 23.780.556,73 relativi a quelli nuovi. E proprio a seguito delle ultime politiche sull’indebitamento, come la contrazione prevalente di mutui flessibili, secondo le previsioni di Piazza Europa il debito complessivo al 31 dicembre 2020 si ridurrà a €46,8 con puntuale accordo tra l’avanzamento delle opere e la relativa contrazione di debito. L'aliquota dell'addizionale Irpef (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) è confermata llo 0,6% con soglia di esenzione per redditi complessivi fino ad un importo di 15 Euro. Per quel che concerne Imu e Tasi ci sono delle novità: da quest'anno le due tasse sono state unificate in un unico tributo normato dalla L 160/2019. Alla data di predisposizione del bilancio di previsione 2020-2022 il Decreto attuativo volto a disciplinare i termini e le modalità di predisposizione del prospetto delle aliquote non è ancora disponibile, pertanto, in ottemperanza alla deroga espressa prevista dal comma 779 della Legge 160/2019, il Comune approverà le delibere concernenti le aliquote e il regolamento dell'imposta oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione per gli anni 2020-2022 e comunque non oltre il 30 giugno 2020. Le entrate Imu inserite nel bilancio di previsione 2020-2022 sono dunque stimate sulla base del gettito 2019. Il versamento della prima rata 2020 verrà comunque versato sulla base delle aliquote vigenti nell’anno 2019

Sempre nei punti salienti del bilancio preventivo, sarà incrementato lo stanziamento a bilancio di recupero evasione tributaria. Si passerà infatti da 4.600.000,00 del 2019 (avvisi Imu e Tasi) a 6.700.000,00 del 2020. Sono previste infatti nuove attività di recupero base imponibile. L'Agenzia di Regolazione per l'Energia Reti e Ambiente, che svolge alcune funzioni di regolazione e controllo in materia del ciclo dei rifiuti, in data 31 ottobre 2019 ha approvato le deliberazioni n. 443/2019, relativa al metodo tariffario del servizio integrato di gestione dei rifiuti 2018-2021, e n. 444/2019, contenente le disposizioni in materia di trasparenza del servizio integrato dei rifiuti urbani. In attesa di disporre dei dati utili alla definizione del Piano finanziario per l'anno 2020, secondo la sopraccitata delibera ARERA n. 443/2019, ai fini del bilancio di previsione 2020-2022 si assume a riferimento il piano tariffario 2019. Non appena disponibili i dati, si provvederà all'aggiornamento del Piano Finanziario secondo la nuova normativa ed all'eventuale rideterminazione delle tariffe Tari. Infine la modifica al regolamento Cosap per occupazioni non soggette a canone: in questo senso il Comune della Spezia ha siglato nel 2019 un protocollo d’intesa con la Regione Liguria, volto a promuovere lo sviluppo economico e commerciale utilizzando specifiche misure di agevolazione e sostegno finanziario per le piccole e medie imprese. La modifica proposta, già inserita nella sopra citata Intesa per il commercio Comune-Regione, è volta a promuovere il decoro urbano prevedendo l’esenzione Cosap per elementi a carattere ornamentale e attrattivo.

"Le tasse più basse di tutta la Liguria e un piano straordinario di messa in sicurezza delle strade, marciapiedi e parchi in tutta la città: questi sono le architravi su cui è stato costruito il bilancio 2020-2022 - dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini - nessun aumento dell’Irpef ed esenzione per i redditi sotto i 15.000 euro, nessun aumento per Imu e Tasi, confermate le agevolazioni sulle tariffe degli asili nido e le scuole dell’infanzia, nessuna variazione anche l’imposta di soggiorno pari ad € 2,50 per notte per un massimo di 5 pernottamenti consecutivi. Nonostante il Comune della Spezia abbia dovuto introdurre una nuova politica per ridurre l’indebitamento nel quale era caduto con le scorse Amministrazioni e nonostante una politica nazionale che impone agli enti locali di farsi carico di servizi che lo Stato, da solo, non riesce più a garantire, abbiamo deciso di scommettere sul futuro della nostra Città aumentando gli investimenti e contraendo l’indebitamento comunale".

Peracchini allude al piano straordinario di messa in sicurezza delle strade, marciapiedi e parchi, cuore del piano delle opere, insieme all’adeguamento sismico degli edifici, in particolare quelli scolastici, e l’adozione dell’appalto integrato delle manutenzioni anche per gli edifici di proprietà comunali. Non solo, sono confermati tutte le risorse per la pulizia dei canali, la manutenzione dei giardini e dei parchi giochi, la manutenzione degli edifici pubblici. Il piano straordinario per strade e marciapiedi è doveroso per almeno tre ragioni: la prima, la sicurezza stradale e la sicurezza del cittadino che le attraversa quotidianamente; la seconda, il decoro urbano che deve vedere un ulteriore miglioramento rispetto agli sforzi fatti finora anche per una questione di dignità perché gli spezzini hanno bisogno di una città decorosa e dobbiamo offrire ai milioni di turisti e crocieristi che ci visitano una città gioiello ed esserne orgogliosi. "Infine, una questione economica perché con questo piano straordinario andremo a sanare quell’emorragia di tempo e risorse per le cause civili che ogni giorno il Comune è costretto ad affrontare. E’ iniziato un iter di confronto con tutti gli stakeholder per arrivare, dopo i passaggi in commissione, all’approvazione in consiglio comunale, ultimo atto di questo percorso che, credo, sia in linea con le proposte di piattaforma dei sindacati confederali andando a sostenere il disagio sociale e mantenendo di livelli adeguati il welfare, confermando una lotta all’evasione fiscale, un nuova politica sull’edilizia residenziale pubblica e il contrasto alla povertà".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News