Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Ottobre - ore 22.39

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Spezzini per il No", ecco il comitato

`Spezzini per il No`, ecco il comitato

La Spezia - Nei giorni scorsi è nato il Comitato “spezzini per il NO”, con l’intento di sostenere pubblicamente le diversificate motivazioni che hanno condotto, in prima persona, i soci fondatori a schierarsi, sulla base di principi che ritengono inviolabili, in favore del “no” al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. «Questi ultimi tempi – spiegano i soci fondatori – sono stati percorsi da venti inquietanti, che hanno travalicato i principi costituzionali e le ideali volontà dei Padri Costituenti, portando all’approvazione di una riforma della Carta dello Stato, il ddl Boschi, la cui riconferma in sede referendaria limiterà sensibilmente la democrazia nel Paese. È in questo angosciante contesto – affermano con trasporto – in questa “bonaccia” pericolosa perché senza direzioni precise, che il Comitato nasce con l’intenzione di riaffermare il dovere civico che animava i nostri Padri Costituenti, oggi affievolitosi a vantaggio di interessi privati e transnazionali». Questo nuovo soggetto civico è privo di una specifica connotazione partitica, e guarda opinione pubblica con favore. «Ci rifacciamo idealmente – spiegano – a quelle forze che si definiscono “correnti di opinione”, e che trovano, in seno alla società civile, la loro ragion d’essere nella difesa della libertà di pensiero e di espressione». Così, per i prossimi due mesi, il programma degli “spezzini per il NO”, che già hanno raccolto un centinaio di adesioni, è stare tra la gente allestendo gazebi, stampando volantini, promuovendo eventi a tema, «per indicare – dichiarano i cinque esponenti – con la chiarezza e la semplicità necessarie i molteplici elementi che fanno bella la nostra democrazia, ed i conseguenti diritti e doveri che abbiamo avuto da essa in eredità con animo sincero, tra i quali oggi s’impone la difesa della carta costituente da qualsiasi tentativo di perversione come quello in atto». Il rifiuto alla riforma costituzionale è dunque netto, così come la volontà di accettare qualsiasi contradditorio. «Vogliamo batterci per salvaguardare, ovunque ne avremo l’occasione, quanto ancora rimane della sovranità del popolo – concludono – che non deve essere limitata, e piuttosto ulteriormente ampliata, un domani, dopo aver bocciato questa riforma pericolosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure