Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 08.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Son tre mesi che chiediamo risposte sulla Tari. Ben arrivato Cenerini"

la risposta del pd
"Son tre mesi che chiediamo risposte sulla Tari. Ben arrivato Cenerini"

La Spezia - Ben arrivato Cenerini!
È da quasi tre mesi che è depositata la nostra richiesta di convocazione delle commissioni competenti per ascoltare i bisogni delle imprese, con l’audizione delle associazioni di categoria.
E questo è il secondo appello che facciamo pubblicamente affinché si convochino, per capire se possono essere poste iniziative in aiuto alle attività.
Non vediamo proprio il motivo per cui si continui a tenere sospesa questa richiesta, e non vorremmo cominciare a pensar male.
Ma siamo fiduciosi, visto che troviamo anche un membro di maggioranza che si è posto al nostro fianco.
Peccato però che invece che limitarsi ad essere propositivo, alla sua uscita Cenerini aggiunga della sterile polemica, che non serve a nulla e che non restituisce quella che è la realtà.
Questa destra sembra infatti non accettare le proprie responsabilità ed incapacità. Quando non riesce a fare le cose, è perché “la colpa è di quelli di prima o del Governo”. Mai una volta che guardassero a Palazzo civico.
Così però non fanno il bene della città. E sopratutto prendono in giro chi si attende risposte più serie dall’Amministrazione.
Anche perché se fosse veramente colpa del Governo non si spiega come altri Comuni della Provincia della Spezia siano riusciti a prevedere, proprio sulla TARI della attività commerciali, dei forti sconti, addirittura fino al 50%. E tanti altri abbiano previsto la sospensione del pagamento per numerosi mesi.
Questo lo rilevano anche le stesse Associazioni di categoria nel loro intervento di pochi giorni fa.
Il Comune della Spezia invece non ha smosso 1 euro per sgravare o sospendere la fiscalità degli spezzini colpiti dall’emergenza in questi mesi.
Magari quelle migliaia di euro sperperate in consulenze esterne, per opere pubbliche poi stoppate, bocciate, o scoperte come impossibili da realizzare, sarebbero state più utili adesso? O no? Siamo tutti per far sì che si costruiscano i percorsi per venire incontro alle richieste dei cittadini e delle attività, ma vediamo di dire le cose chiaramente come stanno, senza fuggire dalle proprie responsabilità.

Marco Raffaelli
Dina Nobili
Luca Erba
Massimo Baldino Caratozzolo“

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News