Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 10.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Se il nuovo Puc decade, si torna al cemento"

In seguito alla commissione di giovedì, Legambiente chiede alla nuova amministrazione un atto di responsabilità: "Non perdano l'occasione di fare la scelta migliore per i destini economici, sociali ed ambientali della città".

"Se il nuovo Puc decade, si torna al cemento"

La Spezia - Legambiente esprime fortissima preoccupazione riguardo al modo in cui il Comune sta gestendo il Piano Urbanistico Comunale. L'associazione, in linea con le minoranze apparse piuttosto sfiduciate nell'ultima commissione (qui l'articolo di Cds, teme infatti che così facendo il Puc votato in primavera, venga fatto decadere, andando così a stravolgere uno strumento che finalmente poneva al centro la tutela del bene più grande, il territorio, unica vera garanzia di futuro e sviluppo in un’ottica di sostenibilità. "Vogliamo parlare di sicurezza? Quella vera, in epoca di cambiamenti climatici? Se il nuovo PUC decade vengono meno le norme geologiche redatte sulla base degli ultimi approfonditi studi, quindi più aggiornate e di maggiore salvaguardia. La conseguenza sarebbe un aumentato livello di pericolosità del territorio e quindi di rischio per i cittadini.
Nello sciagurato caso di un evento catastrofico, come si andrebbe a spiegare che, potendosi dotare di norme e strategie che garantivano maggiore sicurezza, si è preferito lasciare le cose come stanno, ovvero ad un livello insufficiente a garantire la tutela di cose e persone?"

Insiste Legambiente per bocca del suo portavoce Stefano Sarti: "Vogliamo parlare di cemento? Tutte le previsioni edificatorie (nel complesso dimezzate dal nuovo PUC) tornerebbero valide. Quindi si restituisce la possibilità di edificare a Valdellora (ai piedi della collina), a Costa di Murlo (distruggendo un magnifico versante ancora verde), all’ex-Sio, con l’ennesimo centro commerciale. E ancora più cemento sulla collina dell'area ex IP, ritorno ad un Waterfront con 45mila metri quadri previsti dal masterplan, etc... Siamo sicuri che così si tuteli l’interesse pubblico? Ne dubitiamo. Il Comune ha invece la possibilità di andare a confermare una svolta nelle politiche di gestione del territorio, quella rappresentata dal nuovo Puc e purtroppo tardivamente espressa dalla precedente amministrazione, la cui attuazione potrebbe andare invece a merito dei nuovi amministratori, che con un atto di responsabilità getterebbero le basi per una città migliore sotto il profilo economico, sociale ed ambientale".



Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News