Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 11.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Sbagliato plaudere a morte, ma cittadini sono esasperati"

Parla il capogruppo della lista Toti, Fabio Cenerini: "Paita e Pecunia? Italia invasa grazie a idee come le loro".

`Sbagliato plaudere a morte, ma cittadini sono esasperati`

La Spezia - "A chi frequenta la mia bacheca Facebook, sarà capitato di leggere i miei inviti al rispetto delle idee altrui, pena la cancellazione dell’intervento o il blocco della persona! Questa premessa serve a far capire che non posso condividere chi plaude alla morte di una persona, che sia immigrata o italiana, ma bollare questi fatti con le solite parole degli esponenti della sinistra è molto semplicistico! Ho letto definire “bestie” chi ha scritto determinate cose, xenofobi, razzisti e quant’altro sia possibile del solito repertorio". Lo dichiara Fabio Cenerini, capogruppo in consiglio comunale della lista Toti - Forza Italia.

"Io credo che molti cittadini - prosegue - siano ormai esasperati e questo può portare a sbagliare! Per colpa di persone come Raffaella Paita e Federica Pecunia e delle loro assurde idee, l’Italia negli ultimi anni è stata lasciata volutamente invadere, mentre gli stati che la circondano chiudono le frontiere!
Chissà perché, oltre a riprendere giustamente chi plaude della fine di un uomo, la Paita e la Pecunia non prendono posizione su fatti come quelli che si possono leggere oggi sui quotidiani, tentato stupro di una donna alle Cinque Terre, arrestato marocchino già conosciuto per episodi simili, ma la sinistra non era per i diritti delle donne? Nel 2005 gli era anche stato dato un alloggio popolare!
Un autista del bus aggredito da un centro-africano, lite in spiaggia con gli abusivi a Levanto.
Tutti fatti che ovviamente c’entrano con l’immigrazione incontrollata voluta dal PD! Chiedono che si faccia integrazione alla Spezia, ma non hanno governato per decenni e fino a due mesi fa?
La loro integrazione è stata creare zone ghetto e penalizzare gli italiani nell’assegnazione degli alloggi di edilizia popolare!
Aggiungo che il cittadino è in croce dalla mattina alla sera, per via di questo mare di diseredati! Spaccio ai giardini, quasi impraticabili, parcheggiatori abusivi, venditori abusivi in spiaggia, ai semafori, per non parlare del mercato di Piazza Cavour, dove utenti e venditori non ne possono più di continue richieste di soldi. Il Sindaco Peracchini e la giunta, stanno cercando di porvi un rimedio, ma come tutti sanno al governo nazionale ci sono gli irresponsabili di sinistra, quindi è difficile combattere questi fenomeni senza leggi efficaci!
A proposito del sindaco Peracchini, sarebbe l’ora che personaggi come Paita e Pecunia, la smettessero di tirarlo in causa e per la giacchetta di continuo! Il Sindaco non deve rispondere a comando delle vostre balzane richieste! Altro che silenzio assordante! Come sempre gli esponenti della sinistra sono in cattedra, pensando di avere una supremazia culturale.
La vostra supremazia culturale, l’amore per l’immigrazione, il degrado e l’illegalità che ne sono conseguenza, vi hanno portato a una sonora batosta elettorale da poco più di un mese, se non ve ne siete ancora rese conto care Paita e Pecunia".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure