Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Aprile - ore 23.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Pontremolese da concludere, si mobiliti la politica"

L’Associazione Lunezia, strutturata nei quattro ambiti territoriali, guarda con attenzione al rinnovato interesse su un'opera strategica: "

"se ne parla dagli anni '70..."
"Pontremolese da concludere, si mobiliti la politica"

La Spezia - Si è dato ampio risalto in questi ultimi tempi al tema del raddoppio della “Pontremolese”, la linea ferroviaria che collegherebbe in tempi brevi il porto della Spezia con il Nord Europa tramite le grandi direttrici del Brennero e della Parma-Milano. Del progetto se ne parla fin dagli anni ’70, da quando cioè il porto della Spezia ha cominciato ad attrezzarsi per il rivoluzionario mercato dei container. Sempre in tempi recenti, a darsi una struttura importante è stata anche l’Associazione Lunezia, tornata a nuova vita ed a rinnovato vigore grazie ad un gruppo di rifondatori molto determinato e bene organizzato.

Al vertice dell'associazione, oltre al Presidente, prof. Rodolfo Marchini, e al Vicepresidente, Paolo Borzoni, ci sono personalità di spicco come il prof. Egidio Banti, presidente del Centro Studi ‘Niccolò V’, umanista con esperienza politica da Senatore della Repubblica e a tutt’oggi sindaco del comune di Maissana, in Val di Vara e il prof. Giuseppe Benelli, presidente dell’Accademia Lunigianese di Scienze ‘G. Capellini’ e storico del “progetto Lunezia”, di cui è stato uno dei primissimi testimoni. Alle loro figure l’Associazione Lunezia ha affidato le strategie per far sì che la Regione Emiliano-Lunense divenga un’idea sempre più chiaramente distinta. Ebbene, il progetto della Pontremolese, tornato così potentemente in auge, è di certo un progetto altrettanto lontano dall’essere realizzato, ma è senza dubbio funzionale alla maggiore affermazione
dei motivi “luneziani”.

Va da sé, quindi, che l’Associazione Lunezia, con i suoi quattro responsabili territoriali per i distretti spezzino, massese, parmense e piacentino, saluti con grande favore questo notevole ritorno di attenzione sul tema della linea ferroviaria pontremolese ed auspica che le forze politiche del territorio possano presto riconoscersi riunite, con identica unanimità, attorno all’istanza di questa nuova regione che sappiamo dalle enormi potenzialità. Chiunque fosse interessato a ricevere informazioni sull’attività dell’Associazione Lunezia nel distretto della Spezia (coordinatori Stefania Giovando e Enrico Ghizolfi) può scrivere a info@lunezia.land.

Associazione Lunezia, gruppo della Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News