Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 14.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Pinotti a Spezia per un protocollo già firmato due anni fa"

Maria Grazia Fria: “Casualmente alla vigilia della elezioni spezzine si ripropone un documento che è solo uno specchietto per le allodole e l’ennesima beffa per gli abitanti di Marola”.

`Pinotti a Spezia per un protocollo già firmato due anni fa`

La Spezia - “Il protocollo sulle Aree Militari che il Ministro Pinotti è venuto a firmare casualmente proprio alla vigilia delle elezioni è un grosso specchietto per le allodole, l’ennesima beffa per gli abitanti di Marola, ai quali gli promettono spazi facendogli credere che siano propedeutici a nuove aperture, mentre per i prossimi 10 anni la base navale della Spezia sarà interessata dalla presenza di molte navi a fine lavorazione, prima della consegna definitiva, che avranno bisogno di strutture particolari, come i 2 moli Varicella che sono aree incedibili della Marina”, così dichiara Maria Grazia Fria, consigliere comunale uscente e candidata nella Lista Toti per Peracchini alle prossime comunali che definisce la venuta della Pinotti alla Spezia la solita presa in giro da campagna elettorale del Pd.
“Con questo protocollo viene di fatto dato a Cadimare un pezzo di Aereonautica, delle aree dismesse ed inutilizzabili, mentre a Marola nulla, anzi il Comune prenderà in affitto un piccolo pezzo di aria militare vicino a dove ora ci sono le barche dei residenti. Inoltre c’è da dire che questo documento in realtà era stato firmato 2 anni fa, oggi di fatto c’è soltanto da espletare una pratica amministrativa che serve per poter fare campagna elettorale e vendere un po’ di fumo negli occhi agli abitanti di Marola”.

“A Gennaio la Pinotti aveva detto che si sarebbe proceduto a lotti visto che non vi sono molte risorse a disposizione. Ed aveva aggiunto che si stava ragionando sulle soluzioni per consentire l’accesso alla zona senza interferire nell’operatività della base e l’ipotesi allo studio era quella di una passerella che dalla strada provinciale Napoleonica passasse sopra la strada che porta all’area verde di Marola superando così il muro….insomma fantascienza non solo per il progetto che pare la solita “passerella che alla Spezia non si nega a nessuno”, ma sarebbe il primo caso al mondo in cui un ponte civile passa sopra un’area militare operativa”.

“Il fatto è che sono tutte boutade elettorali e la cosa grave è che i signori della Sinistra mentono sapendo di mentire e continuano a voler prendere in giro gli abitanti di Marola e gli spezzini inventandosi ogni campagna elettorale una “nuova balla” ed una nuova passerella”, conclude Fria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure