Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre - ore 20.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Peracchini esca allo scoperto senza badare a chi l'ha candidato"

Terremoto Asl, le opposizioni fanno quadrato: "Sindaco difenda sanità spezzina. Necessario audire vertici azienda sanitaria".

"Peracchini esca allo scoperto senza badare a chi l'ha candidato"

La Spezia - "Le vicende giudiziarie in materia di appalti Asl destano preoccupazione sia per i risvolti che emergono dal quadro investigatorio, sia per le persone coinvolte a tutti i livelli. Come gruppi consiliari desideriamo innanzitutto esprimere piena fiducia nell'operato della magistratura e della Guardia di Finanza, che hanno indagato su un sistema di appalti direttamente collegato alle strutture ed ai servizi sanitari della nostra comunità". Si apre così la vibrante nota con la quale ampia fetta dell'opposizione consiliare spezzina commenta il marasma
che sta scuotendo l'azienda sanitaria spezzina. A intervenire sono i gruppi consiliari di Partito democratico, LeAli, Partito socialista e La Spezia Bene Comune. Tutta l'opposizione eccezion fatta per 'Avanti per Spezia', la forza che esprime in consiglio Lorenzo Forcieri, e - uscendo dalla sinistra - il Movimento cinque stelle.

Il quadro che va delineandosi, scrive il quartetto, "pare purtroppo molto grave e nuoce duramente all'immagine della Asl 5. Una Asl dove dovranno essere accertate naturalmente responsabilità penali ed amministrative di tipo personale, ma dove emerge purtroppo un deficit di controllo delle attività e dei comportamenti di dirigenti di primo livello da parte dei vertici aziendali, già chiamati nel recente passato a doversi districare in un quadro organizzativo confuso e addirittura conflittuale, con ripercussioni note a tutti sull'assetto dei ruoli dell'Alta Direzione e sui procedimenti contestati dallo stesso Collegio dei Revisori".

"Riteniamo - prosegue la nota - che ora occorra che vengano assunti con immediatezza i provvedimenti organizzativi necessari, a partire dalla individuazione di un nuovo Responsabile interno all'Asl per il progetto del Nuovo Ospedale, che non può in alcun modo essere bloccato né rinviato. Pensiamo che la Regione debba affrontare con responsabilità politica la questione della corruzione negli appalti sanitari e debba spiegare se corrispondano al vero le affermazioni risultanti dalle intercettazioni pubblicate, certamente tutte da verificare, con un ex esponente politico di centrodestra (Luigi Morgillo, ndr) che avrebbe fatto pressione sul Presidente della Regione e i vertici Asl, per ottenere incarichi sicuri e ben remunerati con soldi pubblici". E un segnale di 'tolleranza zero' in materia di corruzione oggi la Regine l'ha dato (QUI) con la vice presidente e assessore alla Sanità, Sonia Viale, che ha chiamato a Genova i vertici delle Asl liguri.

Pd, socialisti, LeAli e il gruppo capitanato da Lombardi concludono rivolgendosi al primo cittadino del capoluogo. "Riteniamo che debba entrare in campo il sindaco Peracchini - scrivono -per accendere i riflettori delle Istituzioni elette su questa brutta e grave vicenda.
Chiediamo al Sindaco, ancora una volta, di uscire allo scoperto, senza badare ai vertici regionali che l'hanno candidato e che gli hanno costruito intorno la coalizione che lo sostiene. Faccia sentire la sua voce, convochi finalmente la Conferenza dei Sindaci per fare chiarezza sull'accaduto, difenda la sanità spezzina dei tanti operatori sanitari che quotidianamente si impegnano tra mille difficoltà. Noi per parte nostra manterremo alta l'attenzione, reiterando la richiesta di audire i vertici Asl in sede di Commissione comunale di Vigilanza e Controllo, sin qui purtroppo disattesa dal Direttore generale Asl Conti e dal suo staff".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News