Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 08.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Peracchini, Piazza Verdi non è così male se ci fate Sinclar e capodanno"

Il capogruppo Pd Federica Pecunia punge il primo cittadino spezzino: "Presenti il suo disegno per la città. Certo, bisogna averlo in testa".

"Peracchini, Piazza Verdi non è così male se ci fate Sinclar e capodanno"

La Spezia - "Uno dei molti tentativi di accontentare Guerri" e "l’ ennesima e anche un po' logora mossa di 'distrazione' di massa". Così Federica Pecunia, capogruppo Pd in consiglio comunale e segretario provinciale dei Dem, commenta le parole del primo cittadino Pierluigi Peracchini raccolte dall'Ansa e riprese anche da CdS. Un Peracchini intenzionato a rimuovere da Piazza Verdi i tanto chiacchierati portali di Daniel Buren.

"La verità che appare tra quelle righe - secondo Pecunia - è l'incartamento dell’amministrazione, alla vigilia della elaborazione e ormai prossima presentazione del bilancio, sui progetti per il futuro della città. La luna di miele è agli sgoccioli e c'è l’ impellente necessità di barcamenarsi fino alle elezioni politiche. Si continua a far girare un disco rotto su punti che ormai dopo mesi sono sfiniti o che poco hanno a che vedere con ciò che davvero interessa ai cittadini. Ieri abbiamo fatto anche pubblicamente richieste di chiarimenti sulla situazione della sanità spezzina ma si sono balbettate risposte sempre per dare colpe ad altri. Forse si intendeva per altri coloro che da tre anni governano la regione, Toti e compagnia,gli stessi che anche oggi devono nuovamente rinviare a martedì la discussione sul nuovo piano sanitario. Ma resta il fatto che stamattina si parla di piazza Verdi. Oltre piazza Cavour e i suoi parcheggi e la fontana di Pegazzano, abbastanza discutibili se parliamo di estetica, che cosa si è fatto in questi sei mesi? Si sono inaugurati progetti già pronti come le case popolari, l'illuminazione della fontana di piazza Garibaldi e l'ascensore dello stadio. Giusto. Oggi pero' si legge che il sindaco, in modo alquanto banale rispetto al suo ruolo, parla del'estetica degli archi di Buren. Sa benissimo, il sindaco,che quegli archi sono il frutto di un progetto finanziato dall'Europa e che toglierli non sarà così semplice come lo dipinge e forse dovrà sentire anche la Corte dei conti. Ma a un anno dall'inaugurazione di quella piazza che tanto di se' ha fatto parlare, forse dovrà chiedere anche ai tanti turisti e non che ogni giorno vanno lì, a volte solo per scattare una foto. Quella piazza piace, ci dica come la vuole utilizzare. Dovrebbe essere parte di un tessuto che la renda fruibile a iniziative di valorizzazione e di inserimento nei percorsi turistici e culturali della città. Non è poi però così deprecabile se si è scelto di svolgere proprio li l'evento clou dell’ estate e il capodanno alle porte. Ma noi siamo ancora in attesa, in attesa del prossimo bilancio, l'atto più politico di una amministrazione comunale, dove si detta la visione della città e la si costruisce attraverso progetti e relativi investimenti".
Aspettiamo quello scatto di reni che avrebbe dovuto mutare, a dire loro, le sorti della 'povera' Spezia in poche settimane, che sono trascorse già a dire il vero, si ma a discutere di opportunità sui crocifissi e sui veli. Noi nel frattempo avanzeremo quelli che sarebbero i nostri di progetti per il futuro, il compito che dobbiamo avere è quello di fare un'opposizione sui temi che interessano e sono fondamentali per le persone, come ad esempio quello del Reddito di Inclusione che da domani è a disposizione dei cittadini e di cui è stato detto poco se non niente".

"La campagna elettorale delle prossime elezioni politiche - conclude Pecunia - non può tenere sotto scacco Spezia solo perché l'attuale maggioranza sta cercando in tutti i modi possibili di non perdere pezzi e temporeggia sul dare risposte ai grandi temi e a fare solo qualche esempio ce ne sarebbero, come Acam e la sua aggregazione, Atc e il trasporto pubblico locale e il nuovo piano urbanistico che rischia di decadere a giorni.La città ha bisogno di futuro, di lavoro, di una sanità che funzioni, di servizi, di sociale, di cultura, di scuole sicure, di lotta al dissesto idrogeologico. La città ha bisogno di un disegno più grande di un arco. E chi governa ha il dovere di presentarlo. Sempre,però, che lo abbia in testa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News