Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Novembre - ore 21.36

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Osannate solo per il colore della pelle", e sotto i commenti razzisti

La leghista Pucciarelli posta le bionde nuotatrici accanto alle velociste di colore. E scatta la caccia al "buonista".

IL POST DELLA SENATRICE
"Osannate solo per il colore della pelle", e sotto i commenti razzisti

La Spezia - "Che tristezza l'informazione nel nostro Paese: osanna le atlete della 4x400 soltanto per il colore della pelle, facendo un torto a tutte quelle campionesse (come le nuotatrici della 4x200, in foto) che hanno ottenuto lo stesso bellissimo risultato ai Giochi del Mediterraneo di Terragona (sic)". La senatrice leghista Stefania Pucciarelli non si sottrae al commento su una vittoria che molti utenti social hanno 'sbattuto in faccia' al ministro Matteo Salvini, leader del suo partito. "Il giorno in cui tutti fanno i complimenti a Maria Benedicta, Ayomide, Rafaela e Libania, io voglio farli anche a Linda, Margherita, Stefania e Laura. Brave ragazze! Tutte le italiane hanno la stessa dignità" scrive la santostefanese giustapponendo le bionde Stefania Pirozzi, Margherita Panziera, Linda Caponi e Laura Letrari alle velociste.

Una polemica alimentata da alcune pagine 'nazionaliste' sui social e fatta propria dalla senatrice. Il post, che doveva essere un attacco a chi ha voluto in un certo senso escludere Salvini da coloro i quali possono festeggiare il successo di un'Italia sempre più multietnica, diventa però ben presto un boomerang. "Per colpa di questa gente buonista tra vent'anni ci ritroveremo a tifare per la nostra nazionale di calcio africanizzata esattamente come lo è diventata quella francese che viene tanto osannata da Macron dimenticandosi che vent'anni fa vincevano un mondiale con una squadra di francesi", scrive un utente peraltro citando a sproposito una nazionale in cui i figli degli immigrati erano numerosissimi (Desailly, Zidane, Karembeu, Henry, Viera, Trezeguet, Djorkaeff...).

"Per un italiano e' deprimente per queste quattro è vergognoso che si nascondano sotto una bandiera che non sarà Mai la loro!!! Vergogna!!! I loro paesi dovrebbero rinnegarle loro e le loro famiglie", scrive un secondo. Riguardo alla 'dignità' citata nel post, qualcuno ha le idee chiare sulla vittoria delle nuotatrici: "No ne hanno molta di piu di dignita perche sono vere italiane e non aquisite". L'obiettivo degli strali rimane l'ampia categoria dei buonisti, una massa informe che corrisponde più o meno a chiunque non viva come un'invasione il fenomeno dell'immigrazione. Un atteggiamento che intaccherebbe anche la purezza dello sport secondo un commentatore: "Con le loro patologie croniche di adorazione nero immigratoria riescono a rovinare anche lo sport e sporcare ogni cosa che toccano".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News