Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Febbraio - ore 22.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Ondata d'odio intollerabile, speriamo che Sea Watch possa attraccare alla Spezia"

Arci la Spezia sostiene la presidente Ap Carla Roncallo.

"parliamo di vite umane"
"Ondata d'odio intollerabile, speriamo che Sea Watch possa attraccare alla Spezia"

La Spezia - "Finalmente una donna, una voce autorevole che con pacatezza ma altrettanta fermezza si esprime sulla necessità di non utilizzare la vita delle persone per risolvere questioni legate all'immigrazione". Lo afferma Arci la Spezia in solidarietà alla presidente dell'Autorità portuale della Spezia e Carrara Carla Roncallo.

"In un paese che si definisce democratico come il nostro - si legge in una nota di Arci -e che si ritiene rispettoso dei diritti umanitari è inammissibile che 49 persone che fuggono da guerre, miserie e povertà vengano lasciate su una nave in balia delle onde. E' avvilente e vergognoso che coloro che ci governano sappiano fare "i duri" soltanto con persone inermi e non con i rappresentanti degli altri Stati Europei ai quali chiedono di accogliere i migranti lasciando vite in pericolo, in attesa di un accordo che nessuno cerca davvero in una disputa in cui la posta in gioco non interessa ad alcuno perché a rimetterci sono solo la carne e il sangue di persone senza voce che hanno l'unica colpa di essere nate nella parte sbagliata del pianeta".

"Questa ondata di odio e le colorite menzogne - si legge ancora nella nota - intorno ai migranti e in generale agli emarginati e poveri è intollerabile e malsana e presto ne saremmo noi stessi vittime, perché ciò che mette a rischio è la tenuta della nostra società, il concetto stesso di comunità.

"L'Arci si augura che la nave Sea Watch davvero possa attraccare nel porto della Spezia -
conclude la nota -. Sappiamo per certo che qualora fossero fatte scendere tutte le 49 persone, queste potrebbero trovare accoglienza nelle strutture già presenti nel nostro territorio che è stato capace di accogliere senza traumi per la comunità numeri ben maggiori delle presenze odierne. La nostra città si è sempre distinta per accoglienza e solidarietà anche in passato, quando gli ultimi erano gli ebrei, e avrà cuore e braccia per farlo anche oggi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News