Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre - ore 22.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“No al progetto del golf a Pitelli, sì a un fondo di sostegno alle attività penalizzate dal Covid”

Melley, Centi, Del Turco e De Muro
“No al progetto del golf a Pitelli, sì a un fondo di sostegno alle attività penalizzate dal Covid”

La Spezia - “La città non ha bisogno di altri progetti senza sbocco e bisogna dire basta allo spreco di denaro pubblico per inutili studi di fattibilità, come quello che la Giunta Peracchini si appresta ad affidare per un campo da golf sulle colline di Pitelli. Eliminando la spesa per la consulenza e utilizzando economie di fine esercizio si possono ricavare 50mila euro da destinare alle attività economiche colpite dal Covid”. Così Guido Melley e Roberto Centi, LeAli a Spezia/Lista Sansa e Donatella Del Turco e Jessica De Muro, Movimento 5 Stelle, che continuano: “Per prima cosa il Comune, dopo anni di inerzia, si faccia parte attiva con la Regione per far partire la bonifica dei terreni inquinati a Pitelli, attingendo agli appositi fondi pubblici statali ed intimando ai privati di procedere per gli interventi di loro competenza.
Questa è la vera priorità a Pitelli, come da tempo chiedono i cittadini residenti che esigono giustamente di essere coinvolti sulle scelte che riguardano un territorio già pesantemente penalizzato dalla sciagurata stagione delle discariche degli anni ‘80/‘90.”

Concludono gli esponenti di LeAli a Spezia/Lista Sansa e Movimento 5 Stelle: “In Consiglio comunale proporremo di eliminare la voce di spesa (14.000 euro) per lo studio sul campo da golf a Pitelli e di utilizzare possibili economie di fine esercizio su alcuni capitoli di bilancio per la spesa del personale (altri 36.000 euro) per costituire un apposito fondo di sostegno alle attività economiche colpite dalla nuova fase dell’epidemia Covid: un fondo di 50.000€ destinato, in particolare, a sostenere i pubblici esercizi e le attività commerciali ed artigianali spezzine che stanno risentendo delle restrizioni conseguenti alla ripresa dell’epidemia nella nostra città. Una proposta che sottoporremo al voto di lunedì sera in Consiglio ed il cui esito la cittadinanza potrà valutare.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News