Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Febbraio - ore 11.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Marina ha avuto tanto da Spezia, ora si prenda responsabilità su amianto"

Battistini e Pastorino: "Serve un'azione energica. L'eternit illegale".

Interpellata al Difesa
"Marina ha avuto tanto da Spezia, ora si prenda responsabilità su amianto"

La Spezia - Sull'amianto nei capannoni della Marina Militare a Marola la Regione intende convocare un tavolo tecnico con Ministero della Difesa, Comune e ASL per valutare i rischi e avviare azioni che rassicurino la popolazione, preoccupata dalla dispersione delle fibre di eternit sull’abitato. È quanto dichiarato ieri dall’assessore Viale, rispondendo all’interrogazione presentata dal consigliere regionale di Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Francesco Battistini e dal capogruppo Gianni Pastorino. «L’organizzazione del tavolo è un primo segnale positivo, cui auspichiamo possa finalmente seguire un programma di bonifica. Abbiamo chiesto all’assessore di tenerci aggiornati sulla data di convocazione e sull’iter procedurale – dichiarano Battistini e Pastorino -. Da tempo denunciamo che le coperture dei capannoni costituiscano un pericolo per gli abitanti di Marola, ma anche per il personale che lavora all’interno del perimetro militare. E siamo stati testimoni di quanto accaduto durante la burrasca del 29 e 30 ottobre, quando schegge di eternit si sono staccate dai tetti finendo sui caseggiati fronte».

«I censimenti sono datati, per stessa ammissione dell’assessore. E al momento non abbiamo neppure uno studio sullo stato di deterioramento del materiale, che ci consenta almeno di valutare la quantità di fibre disperse. A maggior ragione, riteniamo debba aprirsi un confronto col Ministero della Difesa per avviare la bonifica e lo smaltimento, al di là dello stato di conservazione dei materiali, con tempi certi e rapida attuazione - chiariscono Battistini e Pastorino -. Crediamo che la Regione debba avviare un’iniziativa energica affinché l’amianto non nuoccia più a nessuno. L’eternit è illegale: non dovrebbe più essere presente in alcun edificio, tantomeno negli edifici dello Stato. La Marina e il Ministero della Difesa hanno avuto molto dalla città di La Spezia: ora è venuto il momento che si assumano le necessarie responsabilità con la popolazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News