Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Agosto - ore 22.39

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Legambiente studi il Puc piuttosto che utilizzarlo per fare campagna elettorale"

La nota di Palazzo civico nei confronti dell'associazione: "Con l'adozione delle due varianti di Valdellora e Costa di Murlo abbiamo già dimostrato di preservare il territorio e il delicato sistema idrogeologico della fascia collinare".

"Legambiente studi il Puc piuttosto che utilizzarlo per fare campagna elettorale"

La Spezia - Non insensibile, evidentemente, all'ennesimo appello, questa volta pervenuto da Legambiente, l'amministrazione comunale decide di replicare in merito alle preoccupazioni espresse dall'associazione ambientalista rispetto ai temi della salvaguarda del territorio. In soldoni siamo ancora a parlare del Puc 2017, quello fatto decadere ad inizio anno nell'infuocato consiglio comunale che molti ricorderanno. E così l'amministrazione, al di là del tormentone ex Sio sul quale praticamente tutti hanno detto e commentato, decide di spiegare i motivi per i quali lo studio idrogeologico che ha costituì uno strumento per l’adozione, ad opera della passata amministrazione, della variante 2017 al Puc ora decaduta, per ragioni di merito e procedura dalla Regione Liguria, presentava elementi di rilevante e non trascurabile criticità. "Tra le tante lacune riscontrate, merita una particolare attenzione il fatto che esso non prevedeva nessun tipo si classificazione microsismica locale, non aveva tenuto in debita considerazione alcune zone del territorio soggette a faglie sismiche (carenza enorme), non aveva mappato nessuna tipologia di canale o torrente: per ovviare a quanto sopra e per avere uno strumento di salvaguardia del territorio con una affidabile ed elevata valenza tecnica e scientifica, abbiamo attivato, nel rispetto della vigente normativa, le necessarie procedure per giungere, nel più breve tempo possibile, alla redazione di un nuovo studio idrogeologico".

Nell’attesa del completamento del sopraddetto iter procedurale e della correlata definizione di un nuovo studio idrogeologico, l’elaborato ad oggi vigente, pur contraddistinto da rilevanti carenze, acclarate anche dagli uffici tecnici della Regione Liguria, conserva, attesa la propria particolare natura di atto endoprocedimentale istruttorio, una valenza di strumento temporaneo tecnico di consultazione ed approfondimento. "Restano inoltre valide le varianti delle colline, approvate con le delibere n.35 del 10/10/2011 e n.27 del 15/07/2013, che sanciscono l’eliminazione della nuova edificazione nei tessuti collinari, difese recentemente dall’amministrazione dinnanzi al Consiglio di Stato. Oltre a ciò è doveroso sottolineare l’affidamento della redazione di uno studio idrologico ed idraulico per la definizione delle fasce di esondazione dei principali torrenti, fossi e canali ricadenti nel comune della Spezia quale supporto indispensabile per tutte le attività ricognitive ed innovative correlate al Piano Urbanistico Comunale ed oltretutto utilizzabile ai fini di protezione civile; la realizzazione del catasto dei canali urbani ed interventi di manutenzione straordinaria della rete;
la modellazione geomorfologica di tutto il territorio comunale; l'attivazione di “sentinelle del Territorio” e di piani di dettaglio per la protezione civile, con progressiva mappatura dei processi a rischio elevato".

Secondo il Comune la redazione di un vero e proprio catasto dei canali costituisce l’indispensabile base di partenza per un piano di manutenzione straordinario. "Inoltre, con l'adozione delle due varianti di Valdellora e Costa di Murlo (aree su cui erano previsti degli interventi edificatori particolarmente rilevanti), l’amministrazione Peracchini ha già dimostrato la volontà di preservare concretamente il territorio e in particolare il delicato sistema idrogeologico della nostra fascia collinare. Pertanto invitiamo Legambiente a studiare i provvedimenti in essere con maggior attenzione per dare ai cittadini le giuste informazioni piuttosto che utilizzare il Puc per fare campagna elettorale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News