Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Febbraio - ore 11.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"L'amianto è ancora lì nonostante le rassicurazioni di Peracchini"

L'associazione Murati vivi smentisce il sindaco: "Ci mostri i documenti che dimostrano non ci sia stata dispersione di eternit".

LA REPLICA
"L'amianto è ancora lì nonostante le rassicurazioni di Peracchini"

La Spezia - "Apprendiamo con grande preoccupazione e sconcerto le parole del sindaco Peracchini, che conferma le nostre osservazioni circa 'i danni, a seguito del forte vento, con distacco di alcune parti dei tetti costituiti in eternit, di alcuni capannoni dell'Arsenale della Marina Militare. Preoccupazione perché la nostra associazione ha avvisato il sindaco mercoledì 31 ottobre e ad oggi non vi è stato, come erroneamente asserisce Peracchini, alcun intervento di rimozione dei tanti frammenti di eternit visibili ad occhio nudo dalla strada. Sconcerto perchè se, come dice il sindaco Peracchini, la Marina si è attivata per rimuovere le coperture in eternit danneggiate, ad oggi le strutture sono ancora nello stato di una settimana fa, generando ulteriore preoccupazione circa la possibilità che tale amianto sia ancora volatilizzabile". Per nulla tranquillizati dalle rassicurazioni odierne del sindaco ( qui la nota), l'associazione Murati vivi di Marola chiede trasparenza all'amministrazione comunale in merito ai tetti in eternit all'interno della base navale che la burrasca di qualche giorno fa ha danneggiato in più punti.

"Preoccupazione perchè ad oggi nessuna istituzione pubblica ha prodotto alcuna documentazione sull'eventuale aero-dispersione di fibre di amianto, né il Comando della Marina, né tantomeno le istituzioni civili. Sconcerto, poichè sarebbe opportuno, data la gravità della situazione e le prerogative istituzionali in fatto di autorità sanitaria, che il sindaco Peracchini, divulghi pubblicamente i documenti che attestano che non vi siano dispersioni di fibre di amianto. Chi ha fatto i controlli nelle aree civili? Chi si è accertato che il giardino della scuola non sono presenti fibre di amianto? Date le condizioni dei capannoni è in atto un monitoraggio delle dispersioni?", incalzano i cittadini della borgata.

"Domande che ogni cittadino e genitore si pone con comprensibile apprensione, ed alle quali il comunicato del sindaco Peracchini non fornisce risposta alcuna. Auspichiamo che i contatti con il quartiere si esprimano attraverso una trasparente e diffusa pubblicazione dei report che attestano le indagini sulla dispersione delle fibre di amianto, ed in questo senso ci permettiamo di esprimere un consiglio al nostro primo cittadino, poichè su una questione così importante, che investe la nostra comunità e soprattutto le condizioni di vita dei nostri figli, nel prosegui produca qualcosa di più che un comunicato", è la conclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News