Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Agosto - ore 08.24

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Io non faccio un comunicato al giorno per dire come sono bravo"

Il ministro Andrea Orlando rivendica l'impegno per lo Spezzino: "Ma è doveroso uno stile istituzionale".

"Io non faccio un comunicato al giorno per dire come sono bravo"

La Spezia - "Sono stati cinque anni di governo difficili, impegnativi, ma anche di grandi soddisfazioni. E sono consapevole che il mio lavoro è anche frutto del conforto e del sostegno di molte persone che oggi sono qui". Ha esordito così il ministro Andrea Orlando stamattina di fronte alla nutrita schiera di amministratori e militanti Pd accorsi alla sede spezzina del partito per l'incontro di fine anno con il Guardasigilli a chilometro zero. "Tante cose sono state fatte - ha proseguito l'inquilino di Via Arenula - anche se non sempre sono state adeguatamente raccontate". Per quanto riguarda lo score del suo ministero, Orlando ha menzionato le norme su ecoreati e caporalato, la velocizzazione del processo civile (da una media di 512 a una di 360 giorni per il primo grado), la freschissima riforma delle intercettazioni, la ripresa delle assuzioni in magistratura e nelle cancellerie.

"E' stata la sfida più grande della mia vita - ha detto il ministro spezzino -. Una sfida che non mi ha impedito di guardare alle questioni della mio territorio". E ha messo sul tavolo carichi come la Legge navale, la possibilità di far ripartire il cantiere del terzo lotto della Variante Aurelia "con risorse reperite con un mio emendamento", la già menzionata legge sugli ecoreati ("ci fosse stata prima certi processi nel nostro territorio avrebbero avuto esito diverso"), e ancora il recentissimo sforzo per 'muovere' l'annosa questione della Pontremolese (QUI). "Il fatto che non tutti i giorni io abbia fatto un comunicato stampa per dire come sono bravo non vuol dire che non mi sia occupato del mio territorio - ha punzecchiato Orlando (che ha anche toccato il tasto candidatura, vedi QUI) -. Ho tenuto un doveroso stile istituzionale, in quanto chiamato a servire tutto il Paese, non solo il mio campanile... ma il mio campanile non l'ho dimenticato". Orlando si è detto convinto che l'esperienza nella squadra di governo gli abbia consentito "di gran lunga di dare il suo più importante contributo al territorio spezzino. Penso di poter tenere bene il confronto con altri esponenti politici". Ferme rivendicazioni del lavoro fatto, quindi, e un'occhiataccia agli irriducibili del comunicato stampa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News