Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Agosto - ore 13.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Forni per gli stranieri", denunciato santostefanese. Segnalata anche Pucciarelli

Il 'Comitato per gli immigrati', con la presidente Aleksandra Matikj, si è rivolto alla Procura con un esposto "Scuse attese fino all'ultimo".

"Forni per gli stranieri", denunciato santostefanese. Segnalata anche Pucciarelli

La Spezia - Aleksandra Matikj, presidente del 'Comitato per gli immigrati e contro ogni forma di discriminazione', ha depositato presso la Procura della Spezia un esposto per un commento rilasciato mesi fa da un cittadino di Santo Stefano, già candidato al consiglio comunale nel 2016 a sostegno di Emilio Ratti (candidato sindaco ufficiale del centrodestra), a un post del consigliere regionale Stefania Pucciarelli (CDS ne aveva parlato QUI). "Il commento - dichiara la Matikj - era apparso sulla pagina Facebook della consigliera regionale della Lega Nord in Liguria Stefania Pucciarelli che, a tali parole scritte da un suo sostenitore, ha risposto con un like, scatenando le polemiche anche del collega Francesco Battistini, ex Movimento 5 Stelle, e della capogruppo del Partito democratico in consiglio regionale Raffaella Paita. Per esattezza, l'utente scriveva: 'Questa lista andrebbe rivista, certe persone andrebbero eliminate dalla graduatoria per il tenore di vita che hanno. E poi vogliono la casa popolare. Un forno gli darei'. Come 'Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione' condanniamo fermamente queste parole di chi assegnerebbe i forni a noi stranieri" e che "finora mai ha chiesto nemmeno scusa. Abbiamo atteso fino all'ultimo le sue scuse pubbliche che non ci sono state, per cui abbiamo denunciato. Sarà il Pubblico Ministero a decidere se condannare le sue terrificanti parole e la sua mostruosa, agghiacciante proposta che riporta ai campi di concentramento, oppure no. Oggi, vogliamo semplicemente invitare tutti a ricordare l'uccisione di milioni di vittime dal regime nazista e proprio nei forni e la vergogna che per decenni ha perseguitato anche l'Italia con il dittatore e creatore del fascismo Benito Mussolini. Ringraziamo chi e da sempre ci difende in Italia e chi, anche oggi, si rifiuta di tornare a far parte di quell'era coperta di sangue degli innocenti solo perché 'diversi' in quanto omosessuali, diversamente abili, ebrei, politici, zingari. Le persone, tutte, sono, ed hanno il diritto di essere, uguali ed è quello che ricorda anche la Costituzione italiana, a tutti, allo stesso modo".

"Per quanto riguarda la Pucciarelli - conclude Matikj - decideranno dalla Procura della Spezia se ha istigato all'odio contro noi migranti per creare degli scontri sociali ma intanto, a proposito di case popolari, è arrivata di già la risposta del Governo italiano Paolo Gentiloni che ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la Legge regionale della Liguria per ottenere un alloggio di edilizia popolare, che stabilisce di fatto una precedenza agli italiani fissando tra i requisiti richiesti agli stranieri per averne diritto 10 anni di residenza regolare in Italia, una Legge indicata durante la campagna elettorale per le amministrative dalla giunta di centrodestra anche da Matteo Salvini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News