Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 22.18

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Estate dietro l'angolo: cosa fa Peracchini? Niente”

Dai banchi dell'opposizione un messaggio al sindaco: "Nulla si sa nemmeno su Festival del Jazz e futuro della Pinetina. Per non parlare della fantomatica riorganizzazione del settore culturale..."

perplessità sulla programmazione
“Estate dietro l'angolo: cosa fa Peracchini? Niente”

La Spezia - “L’estate è vicina e la stagione turistica sta entrando nel vivo. La programmazione culturale e di spettacolo è fondamentale per il turismo e la comunità dei cittadini. Ed il nuovo assessore alla cultura, il sindaco Peracchini, che fa? Niente di niente.” Così Guido Melley, LeAli a Spezia, Federica Pecunia, Partito Democratico, Paolo Manfredini, Partito Socialista, Luigi Liguori, Spezia bella, forte ed unita e Massimo Lombardi, Spezia bene comune, che continuano: “Cosa sappiamo della programmazione eventi e spettacoli per l’Estate Spezzina? Niente, non si sanno neanche gli estremi del nuovo bando, addirittura se ci sarà un bando. E del Festival del Jazz? Vedremo ancora musicisti amici di famiglia del direttore artistico o c’è speranza di assistere a qualche concerto con artisti della nuova scena internazionale e qualche grande nome? Buio assoluto a tre mesi dal periodo del Festival. E lo spazio della Pinetina? Che ne facciamo? Anche per questo è pronta la cordata di amici degli amici?”.
Continuano i capigruppo di opposizione: “E queste sono solo le urgenze. Nulla sappiamo, e nulla sanno i cittadini, della fantomatica riorganizzazione del settore culturale. Dei progetti per il rilancio dei nostri musei cittadini. Di una strategia complessiva che tenga assieme qualità, sostenibilità finanziaria, ricadute economiche e sociali di un settore fondamentale come quello della cultura". Concludono gli esponenti politici: “A Peracchini regaliamo qualche consiglio: si metta a lavorare sulla cultura, e se non è in grado si affidi a qualche figura competente. Inoltre, dato che si è premurato di allertare la Procura della Repubblica per la donazione Cozzani, lo faccia anche per le vicende che hanno visto conflitto di interessi e gestione impropria dell’assessorato di cui attualmente tiene la delega".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News