Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Agosto - ore 15.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Contro la tariffazione al Montagna, lo sport è un investimento che ritorna"

Il maratoneta Costa esce dal coro della maggioranza: "Un balzello ingiustificabile che solo non risolve il problema economico. E la delibera ha diversi passi contraddittori".

"Contro la tariffazione al Montagna, lo sport è un investimento che ritorna"

La Spezia - "Non sono d'accordo sulla delibera riguardante il futuro del Montagna, è il mio punto di vista". Una voce fuori dal coro dalla maggioranza comunale spezzina è quella del consigliere-corridore Andrea Costa che critica la scelta dell'amministrazione di voler introdurre l'ingresso tariffato per l'utilizzo del grande parco sportivo di proprietà della Marina Militare, in concessione a palazzo civico. Il problema, come detto e scritto ormai da tanti mesi, è che la struttura alle spalle dello stadio "Picco", oggi completamente gratuita per chiunque la utilizza, costa alla collettività la bellezza di 300mila euro l'anno. Da qui la necessità di rivedere i costi, ma senza far pesare le spese sulla schiena delle famiglie: "E' giusto rivedere la convenzione stipulata con la Marina Militare ma questa manovra tariffaria, facendo due conti, fa introiettare non più di diecimila euro. E cosa risolvo? Non mi pare giustificabile".

Costa ne fa una questione di impostazione politica e sottolinea gli aspetti poco chiari della delibera: "Forse, se spendiamo nello sport, più che una spesa lo dobbiamo considerare un investimento che poi ritorna. Leggo in quel documento che si individua la Fidal come responsabile di questa pseudo-gestione, poi poco dopo c'è un asterisco che si riferisce al... volontariato. Quello però è uno spazio pubblico, noi dobbiamo preoccuparci della continuità del servizio e non è certo coi volontari che lo fai. Anche se poi poco dopo si parla di un rimborso di 4mila euro. Ma allora è o non è volontariato?". Altro tema è quello delle tariffe e anche qui Costa chiede di rivedere la decisione: "L'anomalia è che se ci sono dei ragazzi che si avvicinano allo sport perché farli pagare? Pensiamo anzi ad un'esenzione per gli under 19 e per gli iscritti alla Fidal: queste società fanno i salti mortali per continuare la loro attività. Ci vuole una revisione completa e un'apertura mentale perchè quel centro ha tutti i requisiti per funzionare e non andare in perdita. C'è una pista bellissima e questo mi sembra un balzello per le famiglie che non risolve il problema finanziario".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News