Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre - ore 22.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Ci saremmo attesi almeno le dimissioni del direttore della Asl"

Intervento di Liberi e Uguali La Spezia in merito all'indagine sulla sanità.

"Ci saremmo attesi almeno le dimissioni del direttore della Asl"

La Spezia - Di fronte alle clamorose e devastanti notizie riguardanti i vertici dell'Asl, o singole parti di essi, a noi pare singolare la reticenza o il tentativo di tirarsene fuori da parte di qualcuno.
E' l'eterno gioco del “io non c'ero e se c'ero dormivo”.
Peraltro dimenticando che, con il livello di certi emolumenti da taluni percepiti dalla Pubblica Amministrazione, non è consentito ad alcuno di “dormire” nell'espletamento delle proprie funzioni. Non intendiamo volutamente qui entrare nelle vicende giudiziarie riguardanti i vari indagati, arrestati o ai domiciliari o in altre posizioni.
Tali vicende, con tutte le garanzie di legge, sono trattate dalle mani giuste e sapienti di organi della Repubblica che adempiono al loro dovere ed alle proprie funzioni costituzionali.
Ciò che colpisce è che nessuno senta, al vertice dell'ASL 5, il dovere di lasciare, neppure in via transitoria, il proprio ruolo riflettendo quantomeno sul grado della prestata attenzione – per altro non dire – o sul profilo con cui si è esercitata la propria funzione.
Ci saremmo attesi quantomeno le dimissioni da parte del Direttore Generale dell'Asl (Andrea Conti, ndr) che pure, almeno da quanto pubblicato sui giornali, non ignorava – a tacer di fatti a penale rilevanza - la sostanza dei malesseri e degli scontri in seno alla sua dirigenza.
Sembrerebbe a noi che il suo atteggiamento pilatesco sia forse riconducibile al barcamenarsi, al galleggiare quotidiano o forse a peggio ancora, senza nulla intraprendere o decidere con l'autorevolezza dei suoi poteri.
Troppo facile, troppo ovvio e troppo banale dire ora che l'Asl 5 “si costituirà in giudizio come parte lesa”
Occorreva attivarsi efficacemente prima per non essere lesionati poi. Non ve ne erano le condizioni relazionali e “politiche”? Una ragione in più per dimettersi polemicamente in allora, come peraltro fece altra dirigente che fiutò l'aria che tirava.
Speriamo almeno in un recupero di autonoma capacità riflessiva

Liberi e Uguali La Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News