Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Ottobre - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Chiediamo una città decorosa e dignitosa, la politica pensi alla gente"

A parlare è Nadia Maggiani segretaria provinciale della Uil nel corso del dibattito con sei canditati sindaco tenutosi nel salone di Tele Liguria Sud.

`Chiediamo una città decorosa e dignitosa, la politica pensi alla gente`

La Spezia - Disoccupazione, infrastrutture, industria, polo della difesa e porto. Temi portanti per una città che deve creare la giusta rete e interazione tra tutte queste realtà. E' la Spezia che vorrebbe il sindacato Uil e che ha proposto ai sei candidati sindaco che ieri pomeriggio si sono confrontati nel corso di un convegno-dibattito organizzato nel salone multimediale San Francesco di Sales in Piazzale Giovanni XXIII.
Pierluigi Peracchini, Paolo Manfredini, Donatella Del Turco, Lorenzo Forcieri, Cristiano Ruggia e Massimo Lombardi si sono alternati in un serrato botta e risposta sul futuro della città incalzati dal presidente dell'ordine dei giornalisti Paolo Paganini.
Ogni candidato si è focalizzato sul proprio programma anche con diritto di replica e un minuto a disposizione per rispondere ad ogni domanda sulle tematiche indicate dal sindacato. Presenti al tavolo, oltre a Paganini, anche il segretario regionale Uil Mario Ghini.
“I temi trattati - ha detto Ghini - li abbiamo presentati non solo per i candidati della Spezia, per tutta la Liguria. Ci serve un lavoro di concerto per far emergere i territori. Uno dei temi portanti è quello della portualità, ma non c'è solo questo. Non esiste una città che sopravvive su un solo settore. Esiste una città che sa creare la giusta connivenza tra tutte le realtà. Ad esempio, l'arsenale militare va rilanciato in un polo della logistica e della difesa integrato. Può tornare ad essere competitiva con Fincantieri e l'indotto sempre usando l'arsenale. Il sistema deve fare squadra e gli amministratori devono farsi portatori di idee. Bisogna imparare a fare squadra e sistema, sembra impossibile ma ad esempio a Fincantieri è affidato solo il 2 per cento delle ore lavorative a ditte spezzine. Questo avviene perchè non c'è sistema e succede in tutta la Liguria. Allora coinvolgiamo l'industria a tutti i livelli. Non è molto diverso il discorso del turismo e del numero chiuso delle Cinque Terre. La soluzione non è il numero chiuso, invece che migliorare accoglienza e servizio si pensa a chiudere. Poi perchè orientarsi su un solo parco? Perchè non sfruttare quello del Vara e del Magra? Noi riteniamo che comunque il primo cittadino anche in veste di presidente della Provincia non dovà infilare la testa sotto la sabbia. Lavoreremo con lui e interverremo nell'interesse dello sviluppo della città”.

Per la segretaria provinciale Nadia Maggiani, la politica deve smettere di essere autoreferenziale. “In questi anni abbiamo perso troppi treni . Vogliamo una città dignitosa e decorosa, sia per i cittadini che per il turismo che porta occupazione. Vanno fatte delle scelte ed è il momento di confrontarsi e andare avanti. Non si può più pensare solo ai propri affari”.

A margine della manifestazione anche un intervento non programmato di Casapund Italia la Spezia. Non essendo tra gli invitati del convegno organizzato da Uil, due rappresentanti hanno attaccato uno striscione. In una nota Casapound Italia ha spiegato il gesto dimostrativo sostenendo che il mancato invito, del candidato Cesare Bruzzi Alieti, sia stato un atto di mancanza di democrazia.



Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure