Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Febbraio - ore 22.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Cenerini da interrare sotto il cemento", il capogruppo querela un cittadino

"Cenerini da interrare sotto il cemento", il capogruppo querela un cittadino

La Spezia - Un tetro commento a un post del segretario della Cgil spezzina Matteo Bellegoni ha fatto sobbalzare Fabio Cenerini, capogruppo della lista Toti-Forza Italia in consiglio comunale alla Spezia. Secondo il commento al post - un attacco del numero uno Cgil per la pittoresca vicenda di TripAdvisor (QUI) - l'esponente della maggioranza sarebbe "da interrare sotto venti metri di cemento e forse... non bastano".

"Queste sono le parole riferite a me, le ho trovato qualche giorno fa, scorrendo la bacheca del Segretario Generale della Cgil Matteo Bellegoni. Devo dire che sono rimasto stupito e anche abbastanza impressionato, sono parole che mi fanno pensare alla mafia, perché a quel che mi risulta le persone nel cemento vengono nascoste dalle organizzazioni mafiose per far sparire i cadaveri", spiega Cenerini, annunciando d'aver sporto ieri querela alle autorità competenti nei confronti del commentatore, un contatto sarzanese del segretario Bellegoni, querelando anche scrive Cenerini in una nota "quanti altri ritenuti responsabili per diffamazione mezzo network, minacce e quant’altro venga ravvisato".

Cenerini spiega di non conoscere personalmente l'utente cementificatore "ma ho avuto a che fare sui network e a mezzo stampa col Segretario Generale Cgil, Matteo Bellegoni, del quale avevo chiesto le dimissioni quando aveva augurato alla così detta Nave Nera, che sprofondasse insieme ai suoi occupanti. La cosa grave che lo coinvolge è che non abbia segnalato o rimosso il commento, faccio presente che al titolare della bacheca arriva la segnalazione da fb quando viene pubblicato un commento a un suo post, ma evidentemente il Segretario Generale della Cgil Spezzina condivide tale opinione su di me. Meraviglia che un sindacato che ha migliaia di iscritti alla Spezia, si faccia rappresentare da un personaggio simile e che il sindacato stesso lo lasci in un posto di tale responsabilità! Un ragazzo giovane che sindacalmente è fermo agli anni 70 e politicamente al tempo della guerra civile, una persona che odia chi non la pensa come lui politicamente, questo si evince scorrendo i post sulla sua bacheca. Nel 2017, parla solo di resistenza e di lotta, nel suo profilo fb c’è scritto partigiani sempre. Non capisco come sia arrivato a quel posto di responsabilità un pericoloso estremista come lui. Io mi vanto e sono felice di vedere come avversario e non come nemico chi la pensa in modo diverso e negli anni ho stabilito amicizie vere e rapporti di stima reciproca con esponenti del PD, ma anche dell’estrema sinistra".

E dopo aver polemizzato con Tripadvisor, Cenerini a questo giro ne ha anche per Facebook, altro colosso del web: "Sono meravigliato dell’osceno comportamento del social Facebook, dal quale sono stato bloccato per un intero giorno per aver pubblicato un articolo di Cittadellaspezia, senza un mio commento, mentre non interviene su minacce così gravi".

L'auspicio del capogruppo? "Una reazione unanime del mondo politico e in particolare gradirei capire cosa pensano di simili minacce Raffaella Paita e la Segretaria del Pd Federica Pecunia.
Chiunque è libero di pensarla diversamente da me ovviamente, ma io non ho mai offeso nessuno e men che meno mi sognerei di minacciare un avversario politico. Le differenze di idee sono un valore della democrazia e credo che chi si riconosce nei valori democratici, debba emarginare questi personaggi, che seminano solo odio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News