Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 12.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"All'Umbertino creato un ghetto di dominicani"

A Sarzanello si è parlato di sicurezza e decoro con Torri, Viale, Brogi e Medusei. L'assessore sarzanese: "Più telecamere e maggiori mansioni per la Polizia Locale".

dibattito alla festa della lega
"All'Umbertino creato un ghetto di dominicani"

La Spezia - “Decoro urbano e pubblica sicurezza” sono stati i temi al centro del dibattito di ieri sera nella seconda giornata della festa della Lega in corso a Sarzanello. Argomenti quanto mai attuali alla luce anche del grave episodio avvenuto negli stessi istanti alla stazione ferroviaria di Sarzana (QUI), luogo spesso al centro delle cronache per i numerosi episodi che si sono succeduti negli ultimi anni e nel quale la nuova giunta sarà chiamata ad intervenire. Decoro e sicurezza sono infatti dichiaratamente al centro dell'azione dell'amministrazione guidata da Cristina Ponzanelli e rappresentata nel dibattito dall'assessore Stefano Torri che in proposito ha spiegato: “Con lo sgombero della casa testimoniale abbiamo voluto dare un primo segnale ma non ci fermeremo qui. La videosorveglianza sarà potenziata con telecamere a fibra ottica e grazie anche ai 60mila euro messi a disposizione dalla Regione interverremo per fornire alla Polizia Locale nuove dotazioni. Fondamentale – ha aggiunto – sarà anche la stesura del nuovo regolamento di polizia urbana visto che quello attuale è datato 1974 e non tiene in considerazione le problematiche di pubblica sicurezza emerse nel tempo. È necessario allargare le mansioni di un corpo che nel 2018 non può più fare solo contravvenzioni”.

“Abbiamo investito un milione per la sicurezza integrata destinando risorse anche a Spezia e Sarzana – ha ricordato invece l'assessore regionale Sonia Viale – perché i sindaci hanno un ruolo fondamentale. I dati dicono che in Liguria c'è una riduzione dei reati ma non va sottovalutato il fenomeno di tutti quelli che non vengono denunciati, dobbiamo ascoltare i cittadini e restituire loro la fiducia nei cittadini perché è lo Stato che deve prevenire e contrastare questi fenomeni. Grazie alla Lega – ha sottolineato – i temi di decoro e sicurezza sono diventati concreti e non è un caso che ogni volta partendo da questi argomenti si finisca a parlare di immigrazione irregolare. Collegamento che ci ha portato a fare chi ci ha preceduto permettendo a tutti di entrare liberamente in Italia. In un Paese civile il tema dell'immigrazione non dovrebbe essere accostato ai problemi della sicurezza”.
L'esponente della giunta Toti, che ha riservato anche una frecciata a Libera in merito alla giornata del 21 marzo scorso – si è poi soffermata sul tema della legalità: “In Parlamento c'è chi vuole equiparare le normative antimafia a quelle sulla corruzione, ma chi scioglie i bambini nell'acido non può essere accostato a un corrotto. I fenomeni criminali non sono tutti uguali e le mafie devono avere normative speciali”.

Al tavolo, moderato da Luca Manfredini, hanno preso parte anche gli assessori spezzini Medusei e Brogi, titolari delle deleghe in questione. “Il lassismo degli anni scorsi – hanno evidenziato – ha portato alla tolleranza del piccolo spaccio e di altri fenomeni. Politiche scellerate che hanno creato “disintegrazione” e non integrazione come dimostra il ghetto di dominicani creato all'Umbertino. È necessaria una riforma della Giustizia perché la gente è sfiduciata nel vedere come certi reati non abbiano pene adeguate. La nostra amministrazione sta cercando di dare un segnale investendo nella sicurezza implementando la videosorveglianza anche in collaborazione con Acam e aumentando la dotazione per gli agenti di Polizia Locale, le nostre sentinelle sul territorio”.
“Il taser per le forze dell'ordine? È una sperimentazione positiva, è sempre meglio di un colpo di pistola – ha osservato Medusei – anche perché non mi risulta che la maggior parte dei reati siano commessi da chi porta un pacemaker”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News