Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Dicembre - ore 15.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Aiuto ai più deboli e un brand del Golfo. Federici? Quante spese..."

Parla il neo sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini: "In giunta, merito e competenze".

`Aiuto ai più deboli e un brand del Golfo. Federici? Quante spese...`

La Spezia - Gli spezzini gli hanno consegnato le chiavi della città. 'Senza se e senza ma', come si suol dire. E ora, messo da parte l'entusiasmo per la storica affermazione del centrodestra, il neo sindaco Pierluigi Peracchini è pronto a render carne il verbo della campagna elettorale, alla guida di un'ampia e variegata maggioranza consiliare e di una squadra di governo che vedrà la luce nei prossimi giorni.

Rifiuti, pulizia e sicurezza. Questi i problemi che ha dichiarato di voler affrontare per primi. Ci può dire, sindaco, in che modo pensa di agire nei rispettivi ambiti?

Si tratta di mettere in atto un nuovo piano per la raccolta dei rifiuti dove il gestore è al servizio dei cittadini e non vice versa. Chi paga una tariffa, che nel corso degli anni è stata sempre maggiorata, ha il diritto di avere l’uscio di casa e le strade pulite. Già cambiando la modalità di raccolta otterremo una maggior pulizia. Ho già incontrato i vertici di Acam e da loro attendo a breve nuove proposte. Per il problema della sicurezza, come ho scritto nel mio programma, intendo potenziare sia le risorse umane in capo alla Polizia Municipale sia la dotazione di nuova tecnologia in grado di ampliare sempre di più il sistema di video sorveglianza della città. La Polizia Municipale sarà sempre più presente nei quartieri dove la popolazione ha già dato ampia prova di voler collaborare con le Istituzioni. Vale comunque il principio che pulizia, decoro e illuminazione sono inversamente proporzionali alla microcriminalità.

Tutti o quasi i manager delle partecipate hanno rimesso il mandato nelle sue mani. In alcuni casi, come quello di Atc Esercizio, non è prevista la figura del direttore, quindi il tempo a disposizione non è molto, per non compromettere l'operatività aziendale. Ci saranno delle conferme? Come procederà per le eventuali sostituzioni, con bando o con nomine?

Valuteremo situazione per situazione. Ogni azienda, ogni core business è diverso dall’altro. Certo non possiamo giudicare positivamente l’acquisto di un immobile in un’area commerciale. Le nostre aziende non hanno bisogno di avere vetrine nel salotto buono della città e di fare operazioni immobiliari. Abbiamo invece bisogno di migliorare la qualità dei servizi ovvero mezzi efficienti e puliti che invitino i cittadini ad utilizzare il mezzo pubblico.

Sia la galassia Acam che il pianeta Atc hanno visto l'avvio di processi importanti, rispettivamente per l'aggregazione e per il riassetto societario in vista dell'affidamento del Tpl per i prossimi anni. Gli indirizzi dati dall'amministrazione precedente saranno cambiati?

Stiamo verificando la possibilità di compiere per entrambi i casi una due diligence, ovvero un’attività di approfondimento dei dati e delle informazioni relative alla trattativa che è stata compiuta su mandato dell’amministrazione precedente. Questo perché sia nel caso che si proceda, sia in quello che si sospenda, tutto possa avvenire nella massima trasparenza.

Che ne sarà del Puc adottato a fine aprile? Ritiene serva avviare un percorso completamente nuovo?

Ascolteremo con attenzione le istanze della popolazione, dei rappresentanti del mondo professionale e di quello imprenditoriale del settore. Il Puc rappresenta la traccia fondamentale su cui realizzare la 'visione' della città futura. E’ per questo che abbiamo giudicato arrogante la decisione assunta dalla giunta Federici di decidere, alla fine del proprio mandato, quale Piano Urbanistico scegliere per delineare il futuro della Città.

L'Autorità di sistema portuale ha reso noto l'interesse di Msc e Royal Caribbean per la realizzazione della nuova stazione crocieristica e per la gestione dei traffici, a seguito della costruzione del nuovo molo crociere. Come valuta questa notizia? Sosterrà quest'opera?

Questa notizia mostra con evidenza tutte le potenzialità del nostro Golfo che per clima e morfologia non ha nulla da invidiare alla baie più rinomate del mondo come ad esempio San Diego. Si tratta di cogliere queste opportunità anche grazie a un brand 'Golfo dei Poeti' capace di essere di offrire servizi di sistema per i comuni di Lerici – Porto Venere e Spezia. Il turismo crocieristico così come più in generale questo comparto, se accolto in modo adeguato, con programmazione invece di improvvisazione, costituisce un volano importante per l’economia cittadina.

Welfare e lavoro sono altri due dei temi sui quali ha impostato la campagna elettorale. Come pensa di agire per migliorare la situazione?

Vogliamo fare della Spezia la capitale mondiale della nautica e dello yachting. Questo è un obbiettivo che potrebbe regalarci grandi soddisfazioni in termini di ricaduta occupazionale diretta e indiretta. Si tratta di creare relazioni con il mondo imprenditoriale del settore a cui offrire un’appetibilità anche in termini di fiscalità locale, consapevoli che dovremo competere con chi in questi anni non ha perso tempo e si è attrezzato. Per quanto riguarda il welfare mi sento di dire che ci attiveremo immediatamente per liberare risorse in favore delle fasce più deboli della popolazione.

Sono stati paventati buchi di bilancio e debiti durante la campagna elettorale... ha visionato le carte? Che situazione ha trovato?

Appena avrò modo di valutare la situazione con funzionari e dirigenti potrò dirvi di più. Al momento sappiamo solo che la precedente amministrazione, specie nell’ultimo anno e ancora di più negli ultimi mesi, non ha badato a spese. Poi ci sono situazioni da risolvere come i costi di variante lavori per Piazza Verdi che la giunta Federici ci ha lasciato in eredità su cui occorrerà fare chiarezza.

Per la formazione della giunta quali criteri adotterà? Seguirà inoltre l'indicazione della legge Delrio che prevede la presenza di almeno quattro donne, come filtrato nelle ultime ore

Voglio intorno a me una squadra fatta di persone che mettano la loro passione a disposizione della città. Il merito, la competenza, la capacità di dedizione e sacrificio sono state le condizioni su cui ho creato una prima griglia. Credo che in tempi sufficientemente brevi riuscirò a definire il tutto. E’ vero la nuova normativa impone la rappresentanza femminile pari al 40 per cento, poche sono le giunte che vi hanno dato seguito ma noi cercheremo di essere tra queste. Le donne da tempo hanno dimostrato di rappresentare eccellenze nel mondo delle professioni, credo che potranno fare altrettanto nell’amministrazione della cosa pubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure