Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Aprile - ore 22.05

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Abbiamo ripulito i muri dai manifesti fascisti, doveva farlo il Comune”

L8Guerrila rivendica l’azione di rimozione dei manifesti che inneggiavano al centenario della fondazione dei fasci di combattimento: “I sacchi di carta e altra sporcizia li abbiamo portati davanti alla sede di Casa Pound”.

"con spatole e spazzole"
“Abbiamo ripulito i muri dai manifesti fascisti, doveva farlo il Comune”

La Spezia - "Celebrare il centenario della fondazione dei fasci di combattimento è un reato, apologia di fascismo: ecco perché abbiamo deciso di rimuovere i manifesti di Blocco Studentesco (nella foto), che altro non è che la giovanile di Casa Pound, che, nella notte tra venerdì e sabato, sono stati affissi abusivamente davanti a numerose scuole della nostra città”. Firmato L8Guerrilla (#L8sp) che ricorda a chi non li avesse notati che su quei manifesti veniva riportata una frase di Benito Mussolini e immagini del fascio littorio.

“Con spatole e spazzole abbiamo ripristinato il candore delle superfici murarie, abbiamo dunque raccolto la carta strappata e il resto della sporcizia in alcuni sacchi. Sacchi che abbiamo depositato in Corso Nazionale di fronte alla sede locale di Casa Pound. Non abbiamo potuto immaginare modo migliore di conferire questo genere di rifiuti restituendo così, ai fascisti del terzo millennio, il materiale di propaganda, reso inutilizzabile dalla nostra azione, con cui avevano lordato lo spazio pubblico della Spezia, città medaglia d'oro per la Resistenza al nazi-fascismo e che si oppone, oggi come allora, ai predicatori di odio, xenofobia, omofobia e razzismo”.

Una “pulizia” avvenuta davanti alla gente: “Mentre dedicavamo il nostro tempo libero a rigenerare le strade della nostra città numerosi cittadini si sono complimentati con noi, segno che il sentimento di antifascismo è ancora vivo nella nostra comunità e che bastano degli atti modesti per rinfocolare i più alti valori repubblicani. Abbiamo agito con la massima tempestività, quella che, considerando la gravità della situazione e la forma delittuosa di comunicazione fascista, ci si aspettava dal Comune".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News