Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 00.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“A Sinistra!: "Il principio dell’accoglienza e l’integrazione"

“A Sinistra!: `Il principio dell’accoglienza e l’integrazione`

La Spezia - Viviamo in un'epoca in cui la paura è alta e ancor più alta è la richiesta di sicurezza da parte dei nostri cittadini. È compito della politica far fronte alle richieste e ai bisogni dei cittadini, a livello nazionale come nelle amministrazioni locali. Ma non esiste un'unica via per risolvere i problemi: noi crediamo si possa e si debba lottare per un mondo più giusto, a partire dalla nostra città, anche a costo di scontrarsi con le soluzioni più rapide e con le richieste più immediate che una gran parte delle persone sembra aver fatto proprie in questo particolare periodo storico.

Prendiamo ad esempio un quartiere come l'Umbertino: la sicurezza non si migliora speculando sulla paura della gente, non si migliora evitando di passare da piazza Brin né aumentando il numero di telecamere di sorveglianza. La sicurezza si crea insieme, vivendo un luogo come proprio anche se vi suona una musica diversa. Esperienze di locali come il BTOMIC e il Frame insegnano che dove ci sono luci e persone non c'è spazio per lo spaccio e la delinquenza. Le iniziative, i mercati in piazza, gli alloggi per gli studenti e la trasformazione del quartiere nella porta verso l'università sul mare creano la sicurezza. La collaborazione fra forze dell'ordine e residenti dev'essere un punto di partenza, attraverso l’impiego di agenti che conoscano le dinamiche del quartiere e i suoi abitanti, che non siano una presenza di sola deterrenza ma che possano diventare un punto di riferimento, parte integrante e attiva della comunità.
Questi principi possono e devono essere applicati a qualsiasi zona della città, con la collaborazione di tutti, dai mezzi di informazione alle forze dell’ordine, dalla politica ai cittadini. Un altro tema legato alla percezione della sicurezza è l’immigrazione.

Negli ultimi anni, Spezia, insieme ai Comuni della nostra Provincia governati dal centrosinistra, si è distinta per l’impegno nell’accoglienza dei migranti. Parallelamente, in occasione, qualche mese fa, dell’approvazione del piano Anci sui migranti, a causa di un diktat imposto da Toti, i sindaci di centrodestra hanno visto la loro scelta di non accogliere migranti nel loro territorio legittimata da una bieca propaganda giocata sulla dignità di altri esseri umani, costringendo gli altri Comuni a superare i propri limiti: questo non ha portato a criminalità e svantaggi per i residenti, ha semplicemente reso ancor più difficile la vita delle persone ospitate.
Una scelta propagandistica giocata su uomini e donne, sulle loro vite e le loro storie: questo è ciò che di più lontano ci sia dai valori della Sinistra. Per questo crediamo sia di primaria importanza continuare sulla strada dell’accoglienza, migliorando le condizioni di vita delle persone ospitate nelle nostre strutture, dando un senso a quell’attesa indefinita che caratterizza le loro giornate aumentando le occasioni di integrazione con la città, come già accade a Pegazzano con le iniziative congiunte fra migranti e residenti per la pulizia della pista ciclabile o coinvolgendoli nei lavori di ripristino di strutture di utilità sociale.

La nostra lista non può e non vuole sostenere la chiusura nei confronti di ciò che ci fa paura ma continua a credere nei principi di inclusione e dialogo, senza lasciare nessuno indietro: attraverso l’appoggio a Paolo Manfredini sappiamo di sostenere una persona che sposi i nostri stessi valori. Il prossimo sindaco della Spezia avrà a disposizione maggiori poteri in materia di sicurezza, ma da grandi poteri deriva la grande responsabilità di impegnarsi con tutte le forze a disposizione a usare le misure coercitive solo in caso di estrema necessità, senza ricorrervi come scorciatoia per una parziale e temporanea soluzione ai problemi ma lavorando affinché le condizioni sociali non ne rendano necessario l’uso.

I componenti della lista “A Sinistra!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure